iOS 11, la nostra RECENSIONE con tutte le novità! – VIDEO

iOS 11 è ora ufficialmente disponibile per il download su iPhone, iPad e iPod touch. Noi lo stiamo testando da giugno e siamo quindi pronti per proporvi la nostra recensione del nuovo OS mobile di Apple.

iOS 11 porta con se un rinnovamento grafico che farà sicuramente piacere. Si parte dal Centro di Controllo, completamente ridisegnato e ora personalizzabile: infatti sarà possibile aggiungere, rimuovere e organizzare i propri controlli per ottenere un’esperienza quanto più vicina alle proprie esigenze. Tra i nuovi controlli del Centro di Controllo si nascondono vere e proprie funzioni esclusive di iOS 11, come la modalità “Non disturbare alla guida”, utilissima per evitare di riceve notifiche che ci potrebbero distrarre mentre siamo al volante; oppure come la nuova opzione per registrare ciò che accade sullo schermo e generare un video che verrà salvato nell’app Foto, pronto a essere condiviso o semplicemente archiviato. Non manca anche un “telecomandino” per Apple TV integrato nel Centro di Controllo, utilissimo per controllare il box TV senza ricorrere alle app specifiche. Il Centro di Controllo si arricchisce, poi, con tantissime azioni del 3D Touch per aprire e regolare determinate funzioni. Ah, e se non ve ne siete ancora accorti, adesso tutti questi controlli sono accessibili in un’unica schermata, diversamente da ciò che accadeva con iOS 10.

Anche il Centro Notifiche viene leggermente modificato su iOS 11: adesso scorrendo dall’alto verso il basso richiameremo il listone delle notifiche (suddivise tra quelle appena ricevute e quelle “Recenti”) ma con uno swipe verso destra o verso sinistra potremo rispettivamente avviare l’app Fotocamera o aprire la schermata di Spotlight. Questo ovunque ci troveremo, non solo nella schermata Home o nella schermata di blocco. La gestione delle notifiche migliora e adesso è possibile aprirle, ignorarle o interagire in modo molto più intuitivo. Piccole novità le ritroviamo anche nel Multitasking: scompare la scheda della “Home” e adesso l’iPhone chiuderà in automatico l’app switcher quando non ci saranno app aperte in background.

C’è poi l’app File, una sorta di gestore di file, che consente di archiviare e gestire al meglio i documenti presenti su iPhone ma anche quelli caricati su iCloud Drive, su Drobpox, su Box e su tantissimi altri servizi di archiviazione online, in modo da avere tutto ciò che ci serve all’interno di un’unica applicazione.

L’app Foto si arricchisce con una divertente novità per le Live Photos: arrivano infatti tre nuovi effetti per creare foto live ancora più creative, ossia Loop, Rimbalzo ed Esposizione lunga. Viene migliorata anche l’app Fotocamera con nuovi filtri e una migliore gestione dei colori e delle ombre, nonché tramite l’utilizzo di una nuova tecnologia di compressione che riduce del 50% il peso delle foto preservandone la qualità.

Viene poi completamente ridisegnato l’App Store per aiutare gli utenti a scoprire nuovi giochi e nuove app con aggiornamenti quotidiani e consigli da parte di Apple e viene inoltre introdotta l’utile funzione per ricaricare gli aggiornamenti scorrendo dall’alto verso il basso. Nell’app Messaggi vengono invece integrate le App di iMessage sotto le chat: scelta discutibile, ma si possono rimuovere volendo.

Siri migliora su iOS 11, ma in realtà è sempre la stessa. Non è arrivata la rivoluzione che ci aspettavamo, ma solo due nuove funzioni, di cui una disponibile solo in inglese: parliamo della possibilità di chiedere a Siri di tradurre una parola dall’inglese in un’altra lingua. L’altra novità riguarda una migliore integrazione con Apple Music che consente di chiedere all’assistente di farci ascoltare una canzone che ci piace o di farci dire chi sta suonando un determinato strumento nella canzone in riproduzione. Migliora anche la presenza di Siri nella tastiera, con l’assistente che ora suggerisce titoli di film, nomi di luoghi e altro ancora, basandosi sulle ricerche più recenti. In Safari l’assistente suggerisce cosa cercare in base a quello che si sta leggendo in quel momento e consentirà di aggiungere automaticamente al calendario eventuali viaggi o appuntamenti dopo che saranno stati confermati.

Arriva in Apple Music l’attesissima possibilità di creare playlist condivise e di consultare i profili degli amici per scoprire le playlist che hanno condiviso o quali sono gli album e le stazioni radio che ascoltano più spesso. Parlando di musica, iOS 11 introduce anche AirPlay 2 che consente ora di diffondere una canzone in salotto e in cucina, nello stesso momento, regolando il volume per ciascuna stanza o di riprodurre la stessa canzone su tutti gli speaker presenti in casa.

In iOS 11 la tastiera diventa ancora più comoda ed è ora possibile utilizzarla anche in modalità ad una mano, utile soprattutto per gli utenti in possesso di un iPhone di dimensioni più grandi. Migliora anche l’app Mappe che adesso consente di visualizzare le corsie da imboccare durante la navigazione e ci permette anche di visualizzare le mappe indoor per determinate aree.

C’è poi ARKit, un nuovo framework che permette agli sviluppatori di creare delle esperienze avanzate di realtà aumentata per iPhone e iPad. Ma per valutare al meglio le potenzialità di ARKit dovremo attendere l’arrivo su App Store delle prime, vere, app che sfrutteranno la nuova tecnologia di Apple.

Ma iOS 11 da il meglio di se su iPad. È qui, infatti, che Apple ha incluso le novità più interessanti. A partire da un nuovo Dock, completamente ripensato e in grado di contenere molte più app: un dock sempre disponibile quando serve e che può essere richiamato con un semplice scorrimento dal basso verso l’alto e che mostrerà le app aperte di recente. Direttamente dal Dock sarà possibile aprire una seconda app sullo schermo di iPad e utilizzarla di fianco alla prima, sia in modalità Slide Over che in Split View.

C’è poi anche il Drag and Drop, una delle caratteristiche più amate dagli utenti desktop che ci consentirà di spostare file ed elementi da una sezione di un’app ad un’altra o proprio da un’app all’altra. Migliora anche il supporto alla Apple Pencil su iPad Pro: adesso è possibile commentare al volo un PDF o uno screenshot, prendere note nell’app dedicata e disegnare direttamente sullo schermo del tablet. La tastiera virtuale di iPad si arricchisce, inoltre, con la possibilità di digitare i simboli speciali in modo molto più semplice, ossia sfiorando verso l’alto sui caratteri.

Adesso non vi resta che scaricare e provare direttamente iOS 11 sui vostri dispositivi, a patto che abbiate un iPhone 5s o successivi, un iPad Air / iPad mini 2 o successivi o un iPod touch di sesta generazione. Per procedere al download basterà aprire l’app Impostazioni, recarvi nel menu Generali e quindi su Aggiornamento Software. Tra l’altro con il nuovo Setup Automatico basterà avvicinare un nuovo dispositivo iOS ad un altro dispositivo o ad un Mac per molte delle impostazioni e preferenze personali, oltre alle password archiviate in Portachiavi iCloud.

Questo quindi è iOS 11. Adesso non resta che scaricarlo e goderlo sui propri dispositivi. Fateci sapere qui sotto nei commenti cosa ne pensate delle novità introdotte da Apple su iPhone, iPad e iPod touch!

News