GUIDA: come eseguire il Jailbreak di iOS 10!

25 dicembre 2016 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)
FEATURED

Come vi abbiamo detto poco fa, è finalmente arrivato il Jailbreak di iOS 10.1.1. Anche se il jailbreak è instabile e viene consigliato solo agli utenti più esperti, ecco di seguito la guida per eseguirlo sui dispositivi iOS a 64 bit con iOS 10.1.1 e precedenti.

ios-10-10-1-1-jailbreak-1

Questo jailbreak è instabile e complesso, almeno per il momento, è di tipo semi-untethered e si basa sull’exploit “Project Zero”. Rinnoviamo il nostro consiglio di attendere una versione più stabile e di eseguirlo solo se si è consapevoli ed esperti.

In ogni caso, ecco i requisiti per il nuovo Jailbreak:

  1. Innanzitutto bisogna assicurarsi di avere un dispositivo a 64 bit e con iOS 10.1.1 o precedenti (ed eseguire il downgrade se necessario)
  2. Bisogna poi scaricare il file IPA che permetterà il Jailbreak dal sito ufficiale
  3. Servirà poi Cydia Impactor, disponibile qui.
  4. Bisognerà avere a disposizione un Apple ID gratuito da sviluppatore, facile da creare sul sito Apple.
  5. Infine servirà l’ultima versione di iTunes su Mac o PC

Poi bisognerà eseguire questi passaggi:

  1. Collegare il dispositivo al computer tramite cavo USB/Lightning
  2. Eseguire un backup completo dei dati tramite iTunes (non è indispensabile ma è fortemente consigliato)
  3. Disabilitare il blocco con codice e Touch ID dalle impostazioni
  4. Disabilitare “Trova il mio iPhone” dalle impostazioni
  5. Avviare Cydia Impactor
  6. Trascinare il file IPA che permetterà il Jailbreak (appena scaricato) sulla finestra di Cydia Impactor
  7. Inserire i dati dell’Apple ID quando viene richiesto
  8. Attendere il completamento dell’installazione
  9. Recarsi nelle impostazioni, alla voce generali e abilitare il profilo relativo al nuovo file installato
  10. Ora che la nuova IPA è stata certificata, basterà avviarla dalla schermata home
  11. Attendere la fine del processo
  12. Cydia appare sul dispositivo e il Jailbreak è completato

Prima di concludere, vogliamo completare l’articolo con un paio di informazioni utili. Come detto prima, il Jailbreak è di tipo semi-untethered quindi sarà necessario rieseguirlo dopo ogni reboot. Per farlo basterà ripetere il punto 10 della guida. Se avete usato un account sviluppatore gratuito, bisognerà ri-eseguire il processo ogni 7 giorni, partendo dal punto numero 5 della guida (non dovrebbero perdersi i dati e i tweak installati), se invece usate un account sviluppatore completo la procedura sarà valida per un anno.

Il rilascio del Jailbreak è avvento nelle prime ore del mattino per mano dell’hacker italiano Luca Todesco che ha sottolineato per primo quanto sia instabile e ricco di problemi questo Jailbreak. Jailbreak che è stato poi aggiornato due volte per migliorare i problemi riscontrati dai primi utilizzatori. Non abbiamo però potuto testare la guida personalmente, quindi rinnoviamo il consiglio di fare attenzione e procedere con prudenza.

Fonte: RedmondPie

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.