GUIDA: come eseguire il Jailbreak di iOS 9.2/9.3.3 su iPhone con Pangu in versione inglese – VIDEO

31 luglio 2016 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)
FEATURED

In questo articolo andiamo a proporvi la guida all’utilizzo del nuovo tool per il Jailbreak di Pangu rilasciato per gli utenti non-cinesi. Questa guida risulta diversa da quella proposta in precedenza, pertanto vi invitiamo a consultarla accuratamente prima di procedere con lo sblocco.

Note importanti

  • Il jailbreak invalida la garanzia dei dispositivi e può esporre il dispositivo a rischi non calcolabili: lo staff di iPhoneItalia.com non si assume responsabilità derivanti dall’utilizzo delle procedure qui esposte.
  • Il Jailbreak è di tipo Semi-Tethered: riavviando il dispositivo (spegnendolo e riaccendendolo) il Jailbreak verrà rimosso dal dispositivo e per ottenere nuovamente Cydia e i tweak installati sarà necessario eseguire una nuova operazione di sblocco direttamente sul dispositivo. Dopo la procedura di sblocco il dispositivo sarà jailbroken, ma riavviandolo perderà il jailbreak. Basterà però premere nuovamente sull’icona dedicata per farlo tornare nuovamente jailbroken. Spiegheremo meglio questo punto nel corso della guida.
  • Sarà restituito un messaggio di “Spazio quasi esaurito” dopo il Jailbreak: sarà tutto normale.
  • L’operazione di Jailbreak richiede parecchia pazienza (il procedimento dura diversi minuti) e potrebbe fallire al primo tentativo. In tal caso, riprovate seguendo minuziosamente i punti indicati nella guida.
  • Un Apple ID potrà essere utilizzato per un determinato numeri di dispositivi. Poi non sarà più possibile eseguire il Jailbreak sfruttando quell’ID.
  • Il certificato utilizzato dal Jailbreak scade dopo 7 giorni: bisognerà ripetere l’operazione di Jailbreak ogni settimana. Gli sviluppatori possono utilizzare un proprio certificato per firmare l’app per il jailbreak in modo da validare il jailbreak per 365 giorni.

Dispositivi compatibili

Partiamo dall’elenco dei dispositivi compatibili con questo jailbreak. Requisito fondamentale per il corretto funzionamento del programma è la presenza di una versione software di iOS compresa tra la 9.2 e la 9.3.3 e il possesso di un dispositivo con chip a 64-bit (A6 o superiore).

I dispositivi compatibili con questo jailbreak vengono indicati a seguire:

  • iPhone 5s
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone SE
  • iPod touch 6G
  • iPad mini 2
  • iPad mini 3
  • iPad mini 4
  • iPad Air
  • iPad Air 2
  • iPad Pro 9.7″
  • iPad Pro 12.9″

I dispositivi non presenti in questa lista non possono essere sbloccati utilizzando il nuovo tool di Pangu.

Occorrente

  • Il file .ipa dell’app necessaria per il Jailbreak (download) – versione 1.1.
  • Cydia Impactor (OS XWindowsLinux (64bit)).
  • Un Apple ID.
  • Una connessione ad Internet.

Guida

1. Scaricate il file .ipa denominato “NvwaStone_1.1.ipa” da qui.

2. Scaricate Cydia Impactor per il vostro sistema operativo dai link qui sopra.

Schermata 2016-07-29 alle 13.34.44

3. Decomprimete ed eseguite Cydia Impactor.

Schermata 2016-07-29 alle 13.35.05

4. Fate un drag and drop dell’icona di “NvwaStone_1.1.ipa” dal desktop a Cydia Impactor. Confermate l’operazione premendo su “OK” quando richiesto.

Schermata 2016-07-29 alle 13.35.35

5. Inserite la mail del vostro Apple ID. Quindi premete ok.

Schermata 2016-07-29 alle 13.36.23

6. Inserite la password. Quindi premete ok.

Schermata 2016-07-29 alle 13.36.35

7. Cydia Impactor eseguirà automaticamente la preparazione e l’installazione del file .ipa sul vostro dispositivo. In caso di errori durante questa fase, si consiglia di ripetere il procedimento. In caso di successo, invece, troverete la nuova app di Pangu all’interno del vostro dispositivo.

8. Aprite l’app Impostazioni, quindi andate su Generali > Gestione dispositivo. Vedrete un profilo sviluppatore sotto “Apple ID”. Premete su di esso e poi su “Autorizza sviluppatore”.

9. Aprite l’applicazione di Pangu e premete sul pulsante “Start” per avviare il Jailbreak. A questo punto l’operazione di Jailbreak sarà automatica e alla fine del procedimento troverete Cydia ad attendervi nella schermata Home.

Schermata 2016-07-29 alle 19.51.47

Bene, adesso avete un dispositivo iOS jailbroken!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.