iPhone SE, un dispositivo intelligente (per Apple)…

Apple ha presentato il suo nuovo smartphone da 4 pollici con un evento inedito: mai un iPhone era stato lanciato nel mese di marzo, praticamente a metà strada tra una generazione e l’altra di iDevice. Questo dispositivo ha però il suo perchè, sia per l’hardware, sia per lo schermo, sia per il prezzo.

iphone-se-435

Sappiamo già che questo trimestre sarà il primo con un calo di vendite da anno in anno per gli iPhone, a causa di una richiesta minore di iPhone 6s e 6s Plus. Tradizionalmente, dopo le vacanze natalizie le vendite degli iPhone calano, visto che il boom c’è già stato e che un nuovo iPhone si avvicina sempre di più. Per questo motivo, l’iPhone SE presentato a marzo ha senso.

Con questo dispostivo, Apple rilancia il brand iPhone in un periodo solitamente povero di interesse, dando agli utenti un modello inedito (4 pollici), più economico e con hardware di ultima generazione. Già nel prossimo trimestre, Apple registrerà quindi un’impennata nelle vendite, visto che sicuramente venderà qualche milione di iPhone SE, abbinato alle vendite lente ma costanti degli altri modelli.

Si tratta quindi di una nuova strategia per Apple, che ora avrà un nuovo picco di vendite anche in un perioo solitamente negativo. Tanti utenti che non vogliono schermi troppo grandi sceglieranno questo modello, spinti anche da un prezzo che, soprattutto negli Stati Uniti, è eccezionale. Pagare un iPhone con questo hardware solo 399$ è un piccolo affare, considerando che tutti gli analisti avevano parlato di prezzi intorno ai 500$. E non dimentichiamo i mercati emergenti, soprattutto India e Sud America, dove ci sono milioni di potenziali nuovi clienti per Apple.

Tra l’altro, ora ogni anno l’utente avrà a disposizione nuovi dispositivi di tutte le taglie: dagli 1,5 pollici dell’Apple Watch, ai 12,9 pollici dell’iPad Pro, con in mezzo i vari iPhone SE, iPhone 6s, iPhone Plus, iPad mini e iPad pro da 9,7 pollici.

L’iPhone SE fa tremare anche Android, che da sempre ha fatto degli smartphone di fascia media il suo punto di forza nelle vendite. Non esiste in circolazione nessuno smartphone che, a questo prezzo, offre prestazioni di altissimo livello, tra le migliori in commercio. L’utente non dovrà più scegliere tra uno smartphone Android da 200$ e un iPhone da 700$, visto che ora ha a disposizione un’alternativa validissima al prezzo di 399$ (peccato che in Italia costi 509€…).

Per quanto riguarda i fan Apple, questo iPhone SE sarà forse il primo smartphone dell’azienda a non far perdere sonno. Il dispositivo è interessante, ma non convincerà nessuno a fare la fila giorni prima pur di prenderlo. Questo dispositivo è semplicemente business, non emozione. E’ uno smartphone “robusto”, pensato per catturare nuovi utenti, non fan Apple. E’ il classico dispositivo da far comprare alla mamma, al nonno e all’amico poco appassionato di tecnologia. L’iPhone SE è una mossa intelligente, visto che si tratta di un dispositivo i cui costi di ricerca e sviluppo sono praticamente pari a zero, offrendo comunque prestazioni ottime e di ultima generazione.

Diciamola tutta: questo dispositivo è sicuramente meno eccitante di tanti altri prodotti Apple, ma servirà all’azienda per massimizzare i ricavi, conquistare nuovi mercati e avere una base utenti sempre più vasta.

La prima presentazione Apple dell’anno è ormai alle spalle e sarà ricordata sicuramente per la differenza rispetto ai recenti keynote dell’azienda. Durata breve, solo 60 minuti, prodotti presentati interessanti ma non veramente innovativi, grande protagonista un iPhone che poco interessa ai fan dell’azienda.

Un iPhone che, pur avendo un hardware di ultima generazione, esteticamente è praticamente identico all’iPhone 5 uscito nel 2012 che, tra l’altro, era fondamentalmente un iPhone 4 con schermo più alto e retro in alluminio. In altre parole, questo iPhone SE ha un design che ha tra i 4 e i 6 anni, a seconda dei punti di vista. Riutilizzare il design dell’iPhone precedente nelle versioni “s” ha senso, perchè così Apple massimizza tutti i costi di ricerca e sviluppo. Farlo a distanza di anni ha una sola spiegazione: poter offrire un prezzo vantaggioso, o quanto meno più basso. Allora perchè non farlo simile all’iPhone 6s? Difficile rispondere, ma forse con un iPhone SE a 399$, con hardware dell’iPhone 6s e design identico, sarebbero calate di molto le vendite degli iPhone 6.

Sorge solo un dubbio: chi ha un iPhone 5/5s (magari da un paio d’anni) è disposto a spendere comunque 400$ (e oltre 400€) per avere un dispositivo identico, solo più potente?

Approfondimenti