Traffico dati in vacanza: quali sono i costi in Italia e all’estero?

06 luglio 2015 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

SosTariffe.it ha realizzato un report dedicato al traffico dati in vacanza e ai costi per navigare sia in Italia che all’estero.

iPhone-Beach

Gli utenti che decidono di aggiungere traffico dati per navigare in mobilità quando si è in vacanza spesso lo fanno per necessità, visto che nessuno vuole sacrificare le proprie abitudini online. Per quanto riguarda le spese, secondo l’ultimo studio di SosTariffe.it chi trascorrerà il periodo estivo in Italia può arrivare a spendere 28 euro mentre per l’estero le cifre sono più alte: oltre 200 euro per 2 GB di traffico.

In estate si usa molto di più il telefono per scambiare file, guardare video e condividere momenti con gli amici. Questo significa anche maggiori consumi, e spesso il piano tariffario base può non bastare.

Un uso “light” del traffico dati in Italia può significare aggiungere circa 3 GB per un periodo fino a 2 mesi, magari per comunicare con le app di messaggistica istantanea, fare ricerche online, condividere sui social foto e status della vacanza o usare altre applicazioni utili quando ci si trova in una località sconosciuta. Questo profilo può spendere mediamente circa 7 euro per avere 3 GB da utilizzare in 2 mesi. Grazie al confronto delle migliori tariffe e promozioni di questo periodo il risparmio su due mesi è di oltre 8 euro.

Schermata 2015-07-03 alle 02.19.44

Un utilizzo frequente di Internet nei 2 mesi estivi può, invece, avere la necessità di consumare 12 GB di traffico, per lo stesso utilizzo del precedente profilo ma con l’aggiunta della navigazione sulle mappe online, magari condividendo la connessione tra più componenti dello stesso nucleo familiare o gruppo di amici in vacanza. Questo profilo può spendere quasi 15 euro per avere 12 GB di traffico in 2 mesi, e avere un risparmio di oltre 24 euro grazie alle promozioni degli operatori indirizzate a scontare i piani tariffari con traffico dati incluso.

Il profilo con uso intenso, invece, con 20 GB di traffico può voler sostituire la connessione di casa con quella che si ha in mobilità in vacanza per visionare video, streaming TV o altro. Questa tipologia di consumatore ha una spesa di oltre 28 euro e un risparmio di 32 euro in 2 mesi.

Le promozioni per l’estate 2015 in Italia dunque permettono di non spendere grosse cifre per aggiungere traffico dati al proprio fabbisogno personale di GB, soprattutto se si ha l’idea di condividere la connessione con i partecipanti alla propria vacanza.

L’analisi sui costi per navigare in mobilità fuori Italia condotta da SosTariffe.it ha evidenziato quanto illustrato nella seguente tabella:

Schermata 2015-07-03 alle 02.20.04

Come si può vedere dall’analisi di SosTariffe.it i costi per aggiungere fino a 1 GB all’estero sono molto contenuti soprattutto per chi viaggerà in Europa o Stati Uniti. In queste località si può risparmiare se si decide di acquistare 1 GB per la propria mobilità: per 1000 MB, infatti, si spendono mediamente 12 euro contro i quasi 16 euro per aggiungere 500 MB. Questi prezzi contenuti sono oggi possibili anche grazie alla decisione dell’Unione Europea di abolire dal 15 giugno 2017 i costi in roaming per chi viaggia in Europa.

In altre località al di fuori dell’Europa e degli USA, invece, i costi continuano ad essere abbastanza salati: vanno dai 23 euro circa per avere 100 MB ai 204 euro per 2 GB.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.