Parrot presenta ufficialmente il nuovo Bebop

Nella mattinata di oggi siamo stati alla presentazione ufficiale del nuovo drone di Parrot, il Bebop. Nonostante sia uscito già nel dicembre scorso, la casa francese ha deciso in questa giornata di farlo provare agli addetti stampa.

IMG_0911

Che dire, Parrot lascia sempre senza parole. L’azienda francese, ormai famosa per i suoi AR Drone e Mini Drones, ha deciso di rilanciare ancora una volta i giocattoli di lusso, con la nuovissima terza generazione, il Bebop per l’appunto.  Dotato di una fotocamera Full HD da 14 megapixel stabilizzata su una struttura a 3 assi, Parrot Bebob Drone è in grado di catturare video e foto del mondo a 180° con una notevole qualità delle immagini. Con una lente “fisheye” sviluppata appositamente per Bebop, è in grado di registrare video Full HD (1080p x 1920p) e trasmettere in tempo reale le riprese in volo direttamente sullo schermo dello smartphone o del tablet di pilotaggio. Questo dispositivo unisce numerosi sensori e consente a Bebop Drone un’elevata stabilità delle immagini e grande manovrabilità di pilotaggio via Wi-Fi con smartphone o tablet.

IMG_0912

IMG_0913

Parrot Bebop Drone è anche compatibile con un amplificatore Wi-Fi, Parrot Skycontroller, che può essere utilizzato per pilotare Bebop e che offre una portata maggiore. Sia che siate interessati al piacere del volo, a catturare immagini spettacolari del panorama o a filmare performance sportive, Parrot Bebop Drone offre una prospettiva molto particolare. Il pilota può controllare l’angolo della telecamera semplicemente con il pollice, direttamente dall’applicazione di pilotaggio per spostare l’angolo di vista di 180°. Quindi, sarà possibile filmare o scattare foto in verticale. Per avere foto straordinarie, stabili e senza distorsioni, Parrot Bebop Drone integra vari sistemi meccanici e digitali:

  • Quattro ammortizzatori che attutiscono le vibrazioni del motore
  • Algoritmi per un’ esclusiva stabilizzazione d’ immagine a 3 assi. L’ angolo di visualizzazione rimane fisso, senza distorsioni, indipendentemente dall’inclinazione del drone e dal movimento causato dalla turbolenza.
  • Immagini trattate digitalmente grazie al processore Parrot P7 Dual Core, alla sua GPU e all’Image Signal Processor proprietario.

IMG_0914

IMG_0915

Tutto ciò che registreremo verrà salvato sulla memoria flash da 8Gb. I video e le foto possono poi essere trasferiti su device di pilotaggio o sul computer. Bebop Drone contiene numerosi sensori e beneficia dei vantaggi legati all’utilizzo di materiali performanti:

  • Scheda Madre fissata su una piattaforma in magnesio che funge da schermatura elettromagnetica e da dissipatore
  • Accelerometro a tre assi
  • Giroscopio a tre assi
  • Magnetometro a tre assi
  • Un sensore ultrasuoni con portata fino a 5 metri, completato da un sensore di pressione fino a quel livello
  • Una telecamera a stabilizzazione verticale che scatta un’immagine del terreno ogni 16 millisecondi e la confronta con la precedente per determinare la velocità di Bebop Drone
  • Un Chipset (GNSS) che associa i dati GPS e GLONASS e che aiuta a mantenere il drone stabile ad alta quota
  • Quattro eliche a tre pale in policarbonato con un pratico sistema di disassemblaggio e una forma esclusiva che offre la funzione di interruzione d’emergenza in caso di contatto durante il volo
  • Struttura ABS rinforzata in fibra di vetro (15%)
  • Quattro motori brushless outrunner offrono un grande risultato (3 fasi e sei coppie di poli)
  • Una Carena in EPP removibile protegge le eliche da eventuali urti e può essere rimossa per ridurre il fattore vento

IMG_0931

Parrot Bebop Drone è dotato di 2 antenne biband Wi-Fi in modo da poter gestire le frequenze 2.4 GHz e 5 GHz in format MIMO (Multiple Inputs Multiple Outputs). A seconda delle interferenze di rete, il pilota può selezionare la frequenza preferita e beneficiare di una connessione perfettamente stabile Bebop Drone/smartphone fino a 250m. Bebop Drone è dotato di una applicazione di pilotaggio gratuita, FreeFlight3.0, per smartphone e tablet iOS, Android e Windows Phone.

[app 889985763]

freeflight3

Sulla schermata di benvenuto, il pilota può accedere alle funzionalità di base: pilotaggio, foto/video, piano di volo, Cloud ‘Pilot Academy’. Toccando il pulsante ‘take off’, Parrot Bebop Drone accende i motori, decolla, si stabilizza e attende le istruzioni del pilota. Il pollice sinistro attiva un joystick virtuale che permette di controllare altitudine, rotazione e movimenti del drone, mentre inclinando smartphone/tablet si può indicare la direzione: avanti, indietro, destra, sinistra. Il pollice destro consente di controllare l’angolo d’inclinazione della telecamera anteriore durante il volo.

IMG_0918

Se necessario, il pulsante ‘Return Home’ consente a Bebop Drone di ritornare alla posizione di decollo, guidato dal GPS. Toccando il pulsante ‘landing’, Parrot Bebop Drone atterra delicatamente. Oltre a voli ad alta velocità e manovre precise, piloti esperti e principianti potranno destreggiarsi in acrobazie in un lampo! Premendo l’interfaccia dell’applicazione, Bebop Drone eseguirà un giro della morte. I dati raccolti durante un volo (durata, posizione, ecc) possono essere visualizzati in 3D sulla mappa Pilot Academy e condivisi con la comunità dei piloti. Avendo provato tutti i vari droni di Parrot, posso confermare che il Bebop è sicuramente il più difficile da guidare.

IMG_0917

IMG_0916

IMG_0928

Bebop Drone Skycontroller, simile a un telecomando RC dotato di un amplificatore Wi-Fi, offre una connessione Wi-Fi ancora più potente. Lo smartphone o il tablet di pilotaggio viene fissato sul dock di controllo e consente di visualizzare sullo schermo quello che Bebop Drone sta inquadrando. Grazie all’amplificatore di segnale radio Wi-Fi e alle 4 antenne, Parrot Skycontroller estende la portata del segnale Wi-Fi fino a 2 Km. Il pilota prende il timone del drone con due controller manuali dotati di joystick. Due ministick sono posizionati su ciascun lato delle maniglie per controllare l’angolo della telecamera e navigare all’interno dei menu.

IMG_0923

IMG_0924

IMG_0925

IMG_0926

Basato su sistema operativo Android, Skycontroller incorpora l’applicazione di piloltaggio FreeFlight 3.0, che consente di pilotare Parrot Bebop Drone anche senza un tablet o smartphone, una funzionalità progettata per gli appassionati di RC. Parrot Skycontroller è compatibile con numerosi occhiali First Person View (FPV). Una volta collegati tramite HDMI, offrono una visione coinvolgente del volo. Quando si utilizzano gli occhiali FPV dotati di giroscopio, il pilota controlla Bebop Drone con i joystick, mentre l’angolo della telecamera segue i movimenti della testa. Oltre alla visuale dalla fotocamera, vengono mostrate alcune telemisurazioni, come orizzonte artificiale, livello della batteria, velocità, altimetro e distanza. Noi abbiamo provato un paio di Carl Zeiss, e devo ammettere che la sensazione è veramente fantastica e impressionante. Poco consigliato a chi soffre di vertigini. Se invece non vogliamo utilizzare gli occhiali, sempre tramite l’uscita HDMI potremo collegarci un monitor per far vedere ai nostri amici la visuale dall’alto del Bebop.

IMG_0932

IMG_0930

IMG_0927

Parrot Bebop Drone è disponibile al prezzo di 499,90€, mentre il modello con Skycontroller è disponibile al prezzo di 899,90€ e li trovate sullo store di Parrot, Mediaworld e Gamestop.

Eventi