7 notizie per 7 giorni: nuovo appuntamento con la rubrica hi-tech di iPhoneItalia – Appuntamento 30/11

30 novembre 2014 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Chi possiede un iPhone è, nella maggior parte dei casi, anche un appassionato di tecnologia, come lo siamo noi di iPhoneItalia. Proprio per questo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica, denominata “7 notizie per 7 giorni”, nella quale verranno riassunte le 7 notizie di tecnologia più interessanti e curiose della settimana, ma non riguardanti propriamente il mondo iPhone. Un modo per discutere insieme di tecnologia e non far mancare nulla ai nostri lettori! Eccoci arrivati ad un nuovo appuntamento.

banner-7per7-570x218111111

Expedia lancia la nuova homepage con un design pensato anche per i dispositivi mobile

Schermata 2014-11-29 alle 10.47.32

Expedia.it ha annunciato il più importante aggiornamento di design dal 2002: la nuova homepage con un’interfaccia reattiva e una visualizzazione più minimale e più facile da navigare, in grado di supportare splendide immagini di viaggio.

Studi interni di Expedia hanno rivelato che gli utenti fanno almeno 48 ricerche sul web prima di sentirsi abbastanza sicuri per prenotare un biglietto aereo, più intuitiva è l’homepage più veloce sarà finalizzare una prenotazione. La nuova homepage, ottimizzata sia per desktop che per dispositivi mobile, è stata progettata in modo da poter caricare le pagine quasi due volte più velocemente di prima, riducendo il tempo di comparsa della procedura guidata di prenotazione da più di 2 secondi a poco più di 1 secondo.

La nuova homepage si presenta con una grafica più intuitiva e una navigazione più fluida, permettendo di accedere con un solo clic all’intero inventario di voli e hotel di Expedia e di avere suggerimenti di viaggio elaborati sulla base delle attività precedenti, con l’obiettivo di ridurre ulteriormente il numero di clic necessari agli utenti per passare dall’homepage alla prenotazione. Grazie a rigorosi test di usabilità e riscontri diretti da milioni di viaggiatori di tutto il mondo che pianificano e prenotano viaggi con Expedia ogni minuto, la nuova homepage è ora disponibile anche in Italia.

“Per la nostra nuova homepage abbiamo sperimentato moltissime varianti per ottimizzare le interazioni su diversi tipi di dispositivi”, ha commentato Fabrizio Giulio, Managing Director di Expedia.it, ”Durante i test abbiamo osservato l’entusiasmo degli utenti per la semplicità e linearità di pianificazione dei loro viaggi. È emerso chiaramente come la procedura guidata di ricerca, le immagini e la dimensione del carattere, siano elementi fondamentali per offrire un’esperienza di prenotazione positiva, a prescindere dal tipo di dispositivo. Il nuovo design rappresenta un importante passo in avanti per soddisfare le esigenze, in continua evoluzione, di chi sceglie Expedia.it per prenotare i propri viaggi”.

Inoltre, la nuova homepage fornisce anche agli inserzionisti nuove possibilità di raggiungere un target di viaggiatori di alto valore, con campagne di advertising online progettabili assieme agli esperti di Expedia Media Solutions.

IBM prevede uno shopping natalizio da record tramite dispositivi mobili

1285531_Tablet-shopping

IBM ha annunciato le sue previsioni relative allo shopping natalizio 2014, basandosi su miliardi di transazioni on-line e in-store analizzate dall’IBM Digital Analytics Benchmark e dall’IBM Quarterly Retail Forecast.

IBM prevede un’altra stagione di grande shopping con un aumento stimato delle vendite on-line pari al 15% nei cinque giorni compresi tra il Giorno del Ringraziamento e il Cyber Monday. Il maggiore aumento nelle vendite on-line è previsto durante il Cyber Monday, con una crescita stimata pari al 15,8%, seguito dal Giorno del Ringraziamento con un aumento previsto pari al 15,6%. Ancora comunemente considerato come il giorno di punta per lo shopping in negozio, nel Black Friday si prevede un aumento delle vendite on-line pari al 13% dato che i consumatori trovano i migliori affari non solo camminando per le strade, ma anche digitando sulla tastiera.

Si prevede che la navigazione via mobile, elemento principale della crescita on-line, rappresenti il 48,2% di tutto il traffico on-line in questi giorni, un aumento del 23% rispetto allo scorso anno. E’ previsto inoltre un aumento anche delle vendite via mobile, in una percentuale pari al 24,4% rispetto a tutte le vendite on-line, un incremento superiore al 9,5% su base annua. Il dominio di Apple nelle esperienze di shopping su mobile ci si attende continui con il traffico dei dispositivi iOS che raddoppierà rispetto a quello dei dispositivi Android con un aumento delle vendite pari a quattro volte.

Queste previsioni si basano su dati storici di tendenza e su dati desunti in tempo reale dall’analisi di centinaia di siti web americani di vendita al dettaglio. Le informazioni relative allo shopping on-line che ne sono derivate, sono basate sull’IBM Digital Analytics Benchmark che, nel suo settimo anno di reporting natalizio, segue l’andamento di più di 370 indicatori di performance, aiuta i dettaglianti e i rivenditori a confrontarsi con i colleghi del settore portando a una partecipazione dei consumatori più mirata.

Altre previsioni relative allo shopping natalizio americano di quest’anno comprendono:

  • Il mobile come nuova tradizione del Giorno del Ringraziamento1. Per la prima volta in assoluto, IBM prevede che più della metà di tutto lo shopping on-line del Giorno del Ringraziamento, circa il 53%, avverrà attraverso un dispositivo mobile, percentuale superiore al 23% anno su anno. Si prevede anche una crescita delle vendite via mobile, che raggiungeranno il 28% di tutte le vendite on-line del Giorno del Ringraziamento, un aumento superiore al 9% rispetto al 2013.
  • Più coupon digitali, maggiori risparmi per i consumatoriDato che i consumatori assumono sempre più confidenza con i coupon digitali, IBM prevede che, questo Natale, gli acquirenti risparmieranno sfruttando le occasioni on-line. Durante questi cinque giorni, i consumatori spenderanno in media 123,28 dollari per ordini on-line, una diminuzione del 2,9% rispetto al 2013. Nel contempo, il numero medio di articoli che figurano in questi acquisti sarà di 4,4 articoli per ordine, con un aumento del 17% su base annua.
  • Il regalo dei dettaglianti: meno spam. IBM prevede un tasso di clic per le e-mail inviate durante i cinque giorni di shopping natalizio superiore al 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, grazie alle informazioni generate dall’approccio orientato ai dati, che consente ai rivenditori di offrire promozioni personalizzate. Inoltre, il 35% di tutti i clic avverrà attraverso dispositivi mobile. Il volume di e-mail più elevato è previsto per il Cyber Monday.
  • Si naviga con gli smartphone, ma si acquista con i tablet. Nei cinque giorni di shopping, gli smartphone continueranno a essere leader nella navigazione mobile, costituendo il 29% di tutto il traffico on-line, rispetto al 15% dei tablet. Tuttavia, secondo le previsioni di IBM, con i tablet si effettuerà il doppio degli acquisti via mobile rispetto agli smartphone, grazie al loro schermo piùgrande.
  • Aumento delle vendite presso i negozi guidato dal settore salute e bellezza. Il settore al dettaglio può attendersi cospicue vendite natalizie presso i punti vendita con una crescita prevista pari al 4% nei periodi di shopping di novembre e dicembre. Ci si attende un aumento delle vendite nel settore salute e bellezza rispettivamente del 4,2 e del 4,7%, seguito dall’abbigliamento femminile al 2,61%.

Senza dubbio, sarà una buona stagione per lo shopping natalizio supportata dalla potenza dei Big Data e dell’analitica, che aiutano i brand a comprendere meglio i consumatori e a prendere decisioni importanti in tempo reale“, afferma Jay Henderson, Director of Strategy, IBM ExperienceOne. “Indipendentemente dal settore o dal periodo dell’anno, i dati che l’IBM Digital Analytics Benchmark fornisce, sono un esempio del tipo di analytics e di tecnologie basate su cloud sui quali i brand competitivi fanno affidamento per migliorare il coinvolgimento dei consumatori e la performance globale“.

Le informazioni ottenute tramite l’IBM Digital Analytics Benchmark e l’IBM Retail Quarterly Forecast offrono ai dettaglianti e ai professionisti del marketing accesso a informazioni guidate da dati, atte a generare un coinvolgimento della clientela più mirato e personalizzato.

Per saperne di più su come gli analytics di IBM erogati via cloud siano in grado di migliorare il coinvolgimento end-to-end della clientela, visitate il sito www.ibm.com/ExperienceOne.

Per partecipare al dibattito, seguite hashtag #smartercommerce su Twitter. Rimanete aggiornati sugli ultimi trend natalizi visitando il sito: www.ibm.com/benchmark.

Altroconsumo su Net Neutrality e Roaming al Consiglio UE

net neutrality

Altroconsumo si esprime sulla Net Neutralità e sulla questione Roaming che si sta discutendo al Consiglio UE. Altroconsumo chiede al Governo italiano, che ha la presidenza di turno dell’Unione, di esprimere in tale sede una posizione ferma, mettendo al primo posto gli interessi dei cittadini e dei consumatori; poter usufruire e beneficiare nel prossimo futuro di un mercato europeo delle telecomunicazioni più aperto, efficiente, concorrenziale e rispettoso dei loro diritti; non dover al contrario affrontare restrizioni di sorta nelle loro comunicazioni elettroniche.

Ribadito al Sottosegretario Giacomelli quanto sia necessaria la salvaguardia della Neutralità della Rete: un principio fondamentale non negoziabile.

Un approccio al tema della Neutralità debole e remissivo è inaccettabile; se approvato in tali termini, aprirebbe una facile scappatoia agli operatori che intendessero sfruttarlo per aggirare le obbligazioni di non discriminazione, con evidente detrimento degli interessi di cittadini e consumatori.

Sul roaming chiesto che il Governo italiano si schieri contro ulteriori rinvii e tenga alti gli interessi dei consumatori.

eCommerce: il Mobile al centro delle strategia d’impresa

Schermata 2014-11-29 alle 10.42.57

Il mobile-commerce è stato l’argomento cardine del terzo appuntamento di NetcommConnect, il ciclo di incontri focalizzati su alcuni dei temi più rilevanti dell’eCommerce organizzato dal Consorzio Netcomm con il supporto di Showroomprive.com.

Il successo degli acquisti da piattaforme mobili in Italia è confermato dagli ultimi dati dell’Osservatiorio eCommerce B2C del Politecnico di Milano e Netcomm secondo il quale le vendite via smartphone registrano un incremento del 100% nel 2014, superando gli 1,2 miliardi di euro, pari al 9% dell’eCommerce complessivo. Se si aggiungono quelle via tablet, l’incidenza delle vendite da dispositivi mobili raggiunge il 20% del totale eCommerce. Tra i fattori che determinano la crescente diffusione del mobile commerce gioca sicuramente un ruolo chiave l’alto livello di penetrazione degli smartphone nel nostro Paese.

Gli acquirenti online in Italia nell’ultimo anno hanno superato i 16 milioni, di cui 10 milioni sono consumatori abituali, cioè quelli che effettuano almeno un acquisto al mese, mentre 6 milioni sono acquirenti sporadici. – afferma Roberto Liscia, presidente di Netcomm – Durante gli ultimi 3 mesi il 18% di questi 16 milioni di acquirenti online, ha fatto almeno un’esperienza d’acquisto utilizzando un’App su Smartphone e l’11% almeno un acquisto utilizzando un’App su Tablet (il 6% su entrambi i dispositivi). La quota di acquirenti da App sul totale degli acquirenti online è passata dal 20 al 23 per cento nel giro di tre mesi. Si tratta di un segmento di consumatori molto interessanti, in quanto acquistano con importi medi più elevati (la spesa media annua degli acquirenti online italiani che è di 1.000 euro, per uno scontrino medio compreso tra 80 e 100 euro) e con frequenza maggiore della media. Lo smartphone si presenta, quindi, come una cerniera di connessione tra i due mondi ed è a tutti gli effetti il vero nuovo luogo di acquisto, indipendentemente dalla compresenza o meno di acquirente e merchant.”

Durante l’evento si è discusso dell’impatto del mobile nel commercio elettronico stimolando il dialogo e il confronto tra i partecipanti rispetto alle proprie esperienze dirette. In questa occasione, a guidare la discussione riguardo all’impatto del mobile sulle vendite online sono stati Maurizio Ganzerli, Country Manager Italy at Vouchercloud, Vodafone Italy e Daniele Albanese Amministratore Delegato, JustBit.

Virginia Hernandez, International PR Manager and Business Development di Showroomprive.com: “Lo sviluppo del mobile è per noi molto importante. Per quanto riguarda il target femminile, a cui principalmente si rivolge la nostra offerta, una nostra recente indagine a messo in luce le caratteristiche della Digital Woman: una donna che deve ottimizzare il tempo al massimo e cerca convenienza, velocità, sicurezza ed efficienza quando acquista un bene o un servizio. Gli acquisti online e il mobile commerce soddisfano proprio queste necessità. Dalla nostra indagine emerge che Il 33,1% delle donne è sempre connessa a Internet via smartphone e lo consulta ogni volta che riceve una notifica mentre Il 23,50% delle donne italiane usa telefoni cellulari o tablet per fare acquisti e poter comprare ciò di cui ha bisogno da qualsiasi luogo, risparmiando tempo.”

Dalla stessa indagine emerge inoltre che le italiane utilizzano i propri dispositivi mobili in contemporanea ad altre attività: il 39,50% delle intervistate afferma di usare lo smartphone o il tablet mentre guarda la televisione, il 32% li usa mentre si trova su un mezzo di trasporto (metro, bus, auto), l’8,5% mentre fa shopping in un negozio fisico, l’8,2% mentre aspetta i figli all’uscita da scuola, il 7,2% al lavoro e il 4,5% in ascensore.

Maurizio Ganzerli, Country Manager Italy at Vouchercloud, Vodafone Italy commenta: “La soluzione My Shopping è una funzionalità, semplice e facile da usare, che propone una selezione di contenuti e offerte dedicate agli utenti Vodafone YOU e fruibili in mobilità. L’APP è gratuita ed attiva su tutto il territorio nazionale e propone una selezione di oltre 500 offerte e sconti. Inoltre, My Shopping ha selezionato sconti esclusivi su 20 città con una selezione speciale di ristoranti ed eventi esperienziali. Le offerte in vetrina, possono essere utilizzate online o anche direttamente in negozio, presentando il telefono all’esercente. Si tratta di una vetrina di offerte molto ampia e semplice da usare. L’80% di chi ha effettuato il download della App (60mila) usa in media 2/3 coupon a settimana.”

In Italia la fruizione di Internet da mobile nel giorno medio supera quella da pc: 14,5 milioni contro 12,5 milioni di utenti, secondo dati Audiweb – commenta Daniele Albanese Amministratore Delegato, JustBit. Tra i fattori che motivano all’acquisto online assume grande rilevanza la presenza di offerte e sconti, questo vale infatti per il 48% delle persone, il 35% è mosso invece da recensioni e feedback mentre un altro 31% dalla presenza di una carta fedenltà (dati Global Web Index Q1 2014). Il mobile è diventato ormai una marcia in più nel business, noi forniamo un supporto completo ai clienti nella creazione e realizzazione di applicazioni mobile. Il nostro reparto R&D ha sviluppato una tecnologia di proximity marketing per punti vendita, inoltre la nostra app MR. Spaghetti è stata top-App nella sezione lifestyele di Google ed è un esempio di App ludica che è in grado di generare business”.

Jarvis 7.1 il primo tablet dual sim di iKonia

jarvis-

Casa e lavoro, amicizie e amori, studio e tempo libero. Queste e molte altre cose fanno della nostra vita un insieme di esperienze e ruoli da interpretare molto diversi tra loro, tanto che a volte è difficile gestire tutto senza lasciare niente indietro. Spesso la sensazione è di non avere il giusto controllo su tutto quanto, nonostante la tecnologia sia ormai di grandissimo aiuto nella vita di tutti i giorni. È da questo presupposto che  nasce iKonia Jarvis 7.1, il tablet dual sim ideale per accompagnare le persone in ogni momento della giornata.

Nato dal lavoro di un team di professionisti, iKonia Jarvis 7.1 è curato in ogni suo particolare tecnico ed estetico, con una speciale attenzione al packaging che differenzia le immagini per ogni modello di dispositivo. Il tema di base resta sempre lo stesso, ogni prodotto ha raffigurata la coppia “androide-natura” per rappresentare la connessione tra la tecnologia iKonia e la natura del pianeta. Quasi fosse uno storyboard che viaggia attraverso tutti i prodotti, iKoniaapplica a ogni modello quest’idea differenziando l’immagine in base alle particolari caratteristiche del prodotto. In Jarvis 7.1 il drone e la natura si guardano come in uno specchio, due entità diverse che entrano in contatto e convivono insieme. Quest’immagine racconta come all’interno del tablet trovino spazio due vite, in armonia come fossero una soltanto. Due sim che lavorano in un solo dispositivo in maniera equilibrata.

Jarvis 7.1 è il risultato di questa unione, un prodotto che permette di tenere sempre a portata di mano la nostra vita e i nostri impegni, grazie alla doppia sim e alle dimensioni ridotte. Il suo display LCD da 7” lo rende pratico da trasportare e resistente a tutto grazie al rivestimento in metallo.

Non bisogna però farsi ingannare dalle sue dimensioni, Jarvis 7.1 è un dispositivo ideale per contenere musica, video e immagini con la memoria da 8GB, estendibile grazie alla slot per MicroSD. La doppia fotocamera ad alta definizione promette divertimento tra foto e videochiamate, assicurate da una connessione che è a 360° con WiFi, Bluetooth e 3G dual sim, senza contare che il tablet può essere collegato ad altri dispositivi grazie alla porta MicroUSB.

È  uno strumento piccolo ma potente ideato per accompagnare ovunque le persone, indispensabile sia nel lavoro per la sua affidabilità, sia nel tempo libero per la sua multifunzionalità.

iKonia è importato in Italia da Il Triangolo SpA – distribuito anche in est Europa attraverso i maggiori distributori europei – e presente nei principali canali di vendita di GDO, GDS, Dealer, B2C e-commerce e con corner dedicati in negozi selezionati.

 Prezzo 110€.

Banche: il primo progetto di virtualizzazione desktop dei cassieri

Schermata 2014-11-29 alle 10.55.49

Servizi Bancari Associati è una società che offre servizi a 360° per le banche.L’azienda ha come cliente tipo la Banca di Credito Cooperativo, ma offre soluzioni anche a realtà diverse, come le S.p.A. e le Casse di Risparmio. Dalla sua sede di Cuneo Servizi Bancari Associati gestisce un parco clienti distribuito in tutta Italia, che ha la sua concentrazione maggiore in Piemonte, Val d’Aosta e Liguria. Attualmente la società gestisce 28 banche, per una rete totale di oltre 500 filiali e 4.500 postazioni di lavoro.

Nel 2006 Servizi Bancari Associati è divenuta cliente Trend Micro, adottando OfficeScan, la soluzione che protegge gli endpoint negli ambienti virtualizzati, indipendentemente dall’hypervisor. Federico Bertaina, Responsabile sicurezza IT di Servizi Bancari Associati, ricorda “Il primo incontro che abbiamo avuto con Trend Micro è stato principalmente dovuto all’insoddisfazione che avevamo con la precedente soluzione. Avevamo un consumo di risorse troppo elevato sui client e abbiamo avuto anche episodi in cui dalla console centralizzata perdevamo il controllo degli endpoint, che all’epoca erano 2.500 in tutta Italia”. In seguito a queste esperienze negative Servizi Bancari Associati decide di equipaggiarsi con Trend Micro OfficeScan, che ha nella sua leggerezza e stabilità caratteristiche uniche. Federico Bertaina afferma “La svolta è stata che l’antivirus ha cominciato finalmente a fare il suo lavoro, senza oneri amministrativi o sistemici di grande entità e senza dare disagi all’utenza finale”. Col passare del tempo Servizi Bancari Associati è cresciuta sia per numeri che volumi. Oggi la società si trova davanti a un progetto ambizioso, che fa dell’innovazione, efficienza, ottimizzazione delle prestazioni e risparmio dei costi le sue parole chiave. Questo progetto, mai sviluppato del tutto prima di oggi, prevede di virtualizzare completamente i sistemi dei propri clienti, non solo lato server ma anche desktop, includendo sia le postazioni negli uffici che le ben più complicate postazioni dei cassieri.

Trend Micro Deep Security ha fornito a Servizi Bancari Associati una piattaforma di protezione server completa, flessibile e scalabile in grado di proteggere i sistemi virtualizzati dalla violazione dei dati e dalle interruzioni delle attività, assicurando un elevato grado di continuità operativa. “Il grosso vantaggio di Deep Security è quello di avere un carico molto leggero e di aumentare significativamente la densità di macchine virtuali rispetto a soluzioni più tradizionali” Afferma Federico Bertaina. Non sono molte le società di servizi per le banche che adottano così rapidamente i desktop virtuali. Trend Micro Deep Security permette a Servizi Bancari Associati di sviluppare la sua offerta in maniera efficiente. Quello di Servizi  Bancari Associati è l’unico progetto bancario di virtualizzazione che ha incluso il 100% delle postazioni di lavoro, compresi gli sportelli al pubblico che rappresentano la parte più difficile in un progetto di virtualizzazione, per la velocità e l’efficienza con la quale i desktop virtuali si devono interfacciare con le periferiche fisiche contigue alla postazione. I progetti di virtualizzazione di solito si fermano qui, ma con Servizi Bancari Associati la banca si libera di ogni postazione fisica. E Servizi Bancari Associati riesce a farlo grazie a Deep Security, che permette una maggiore densità lato hardware e una gestione affidabile di tutti i client installati da una console centralizzata. Questo comporta benefici sia in termini economici che di gestione, rendendo possibile il progetto di virtualizzazione totale. Nel prossimo futuro, Servizi Bancari Associati diffonderà Deep Security a tutta la piattaforma virtualizzata, estendendolo alla parte server oltre che a quella desktop.

KAYAK: viaggiatori digitali versus viaggiatori tradizionali, gli italiani tra i più smart!

adf99911-City-28501-53ec7740

Un sondaggio condotto da KAYAK a livello europeo svela le abitudini dei viaggiatori sulle preferenze di utilizzo di App o dispositivi mobile rispetto alla stampa di documenti di viaggio, come carte di imbarco o ricevute di prenotazione alberghiera. Gli italiani sono tra i più “digital friendly”, con oltre il 45% degli utenti che preferisce il formato elettronico di carte di imbarco e conferme di prenotazione alberghiera (54,3%) rispetto ai più tradizionali biglietti stampati.

KAYAK.it, il motore di ricerca dedicato ai viaggi, mette a disposizione dei propri utenti la miglior tecnologia per viaggiare smart, attraverso la propria APP e alcune interessanti funzionalità, come MyTrips, un’agenda di viaggio online in cui organizzare tutti i propri viaggi, con possibilità di condividerli con amici anche attraverso i canali social. È inoltre possibile consultare, modificare, aggiungere note e commenti in ogni momento della prenotazione del viaggio.

Ecco perché KAYAK.it ha condotto un sondaggio per comprendere meglio la propensione degli utenti verso il mobile quando viaggiano.

KAYAK.it rivela quindi i risultati di questa ricerca condotta a livello europeo per sondare preferenze e attitudini degli utenti verso il digital o la più tradizionale carta stampa. Gli utenti italiani, tedeschi, francesi, svizzeri, spagnoli, russi di KAYAK hanno risposto ad un questionario, ed ecco i risultati.

Digital power in Europa… e non solo! 

In generale, a livello europeo, quasi la metà degli utenti ha utilizzato una carta d’imbarco (47,6%) o una conferma di prenotazione alberghiera (46,6%) in formato digitale, tramite app o via mail sul proprio smartphone.

Circa il 70%[1] degli utenti europei di KAYAK si è detto disponibile e favorevole ad utilizzare in futuro solo carte d’imbarco o ricevute di prenotazione alberghiera in formato digitale; il 30% circa invece continuerà a portare con sé una stampa dei documenti di viaggio, lo farà per maggiore sicurezza o, in misura minore, perché non possiede uno smartphone in grado di visualizzare documenti in formato digitale o per evitare eventuali costi di connessione e roaming.

Gli italiani sono più “digital” di francesi e spagnoli che preferiscono la “sicurezza” della carta

Per quanto riguarda l’utilizzo di carte d’imbarco tramite app o via mail sul proprio dispositivo mobile, gli svizzeri sono i più digital, con il 61,1% degli utenti che conferma questa tendenza. Gli italiani si collocano circa a metà, con un 46,3% di preferenze per il formato digitale. Di segno opposto gli spagnoli che, nel 67,5% dei casi, stampano la propria boarding pass, e dei francesi con oltre il 55% che evita di utilizzare la carta d’imbarco in formato digitale.

Gli utenti che preferiscono il formato elettronico dei documenti sono proprio gli italiani che mostrano la seconda più alta percentuale di riscontri a favore di carte d’imbarco in formato elettronico (45,4%) e la più elevata preferenza per prenotazioni alberghiere (54,3%) digitali. I francesi sono, invece, i viaggiatori che preferiscono avere con sé i propri documenti di viaggio stampati: 73,3% nel caso di boarding pass e 58,4% per le ricevute alberghiere.

Uno sguardo al futuro… gli italiani sono i più fiduciosi verso il passaggio al digitale!

KAYAK ha chiesto, inoltre, ai propri utenti di indicare la propria predisposizione a utilizzare i soli documenti in formato digitale: gli italiani balzano in testa alla classifica! Infatti i connazionali si dicono disponibili ad utilizzare nel futuro solo carte d’imbarco via app o su dispositivo mobile nell’81,3% dei casi, e nel 75,4% per quanto riguarda l’utilizzo di conferme di prenotazioni alberghiere. I meno “amanti” del digital sono i russi, che mostrano le più alte percentuali di risposte negative in merito all’uso esclusivo di documenti in formato elettronico, sia per quanto riguarda i voli (33,5%) che gli hotel (35,8%).

Nel mondo frenetico di oggi, ricordarsi di stampare, portare con sé e tenere traccia delle carte d’imbarco e delle prenotazioni può rappresentare un inconveniente per i viaggiatori, soprattutto quando si ha a disposizione un device in grado di fare il lavoro al proprio posto. I consumatori si affidano a dispositivi smart in ogni ambito della loro vita e viaggiare non segue certo logiche differenti! Questo è stato il ragionamento alla base dello sviluppo dell’app KAYAK” afferma Gurhan Karaagac, Country Manager Italia. Prosegue poi: “In KAYAK.it siamo davvero orgogliosi di poter offrire ai nostri utenti una tecnologia in grado di aiutarli a prendere decisioni smart legate al proprio viaggio: la funzionalità MyTrips, integrata nell’applicazione, è stata progettata proprio con questo obiettivo”.

Conclude infine Mr Karaagac: “Mostrando in tempo reale informazioni utili su cambi di gate mentre si è in aeroporto e fornendo un back-up delle ricevute degli alberghi, l’App è diventata in poco tempo uno strumento indispensabile per i viaggiatori”.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.