Flipboard VS Facebook Paper: il confronto di iPhoneItalia

06 febbraio 2014 di Marco Altavilla

Da pochi giorni Facebook ha introdotto su App Store (al momento solo in USA) la sua nuova app Paper, ma da tempo sono già presenti molte altre applicazioni che incarnano più o meno la stessa idea. Una delle più famose è Flipboard: scopriamo insieme le differenze con la nuova arrivata.

Schermata 2014-02-06 alle 15.28.35

 

Flipboard: News for our time (AppStore Link)
Flipboard: News for our timeFlipboard, Inc.Categoria: News
 (AppStore Link)
Categoria:

Nella giornata di ieri, Facebook ha rilasciato sull’App Store americano la sua nuova applicazione Paper, di cui  abbiamo già parlato in un articolo qui su iPhoneItalia.. Oltre all’articolo di segnalazione, sempre sul nostro sito è disponibile anche una videorecensione dell’app.

Cerchiamo ora di scovare le differenze tra le due applicazioni per capire quale delle due è più vicina alle nostre esigenze e ai nostri gusti.

BREVE PANORAMICA GENERALE

PAPER: Nasce dal team  Facebook, che già di per se potrebbe rappresentare una vera garanzia. L’applicazione racchiude l’idea di social-network e la unifica a quella di giornale. Il social più famoso e utilizzato al mondo integra quindi un’enorme quantità di notizie, aggiornamenti e curiosità da tutto il mondo. Dotata di un design molto curato ed un interfaccia grafica molto user-friendly, si prospetta come una delle app più innovative di quest’anno appena iniziato

FLIPBOARD:  Nasce da un team di sviluppatori interamente dedicato a questa singola applicazione (Flipboard Inc.). L’applicazione è un vero e proprio concentrato di news. Infatti possiede molti dei requisiti di un RSS reader, solo con una grafica e un’usabilità molto più accattivanti. Chiaramente le funzioni social che racchiude le danno quel tocco di originalità che l’utente medio di certo non disprezza.

PRIORITA’ DELLE NOTIZIE

Come detto entrambe le applicazioni nascono per sostituire i giornali tradizionali offrendo all’utente una quantità di notizie enorme in tempo praticamente reale, e soprattutto sono a portata di tasca! Vediamo come le due app gestiscono in maniera molto diversa le notizie che ci offrono.

PAPER: Come detto è basata su Facebook. La prima pagina dell’app è infatti la nostra home di Facebook (anche se totalmente ridisegnata). Scorrendo verso sinistra possiamo vedere ciò che le macro-categorie da noi scelte ci offrono. Le categorie di notizie variano dal design alla tecnologia, dallo sport al design… I singoli articoli che ci vengono proposti sono quindi scelti dall’applicazione (e non da noi) in base alle preferenze delle tematiche che abbiamo selezionato nelle impostazioni.

FLIPBOARD: Per quanto riguarda le notizie che ci vengono proposte, Flipboard usa una metodologia differente, o meglio: ce ne propone una in più. In fase di configurazione (oltre a poterci affidare alle macro-categorie come in Paper) siamo noi utenti che decidiamo i siti specifici dai quali vogliamo ricevere ogni news. Quindi vedremo diversi riquadri (uno per ogni fonte selezionata) all’interno dei quali sfogliare tutti gli articoli pubblicati da quel preciso sito (o pagina Facebook, account twitter, feed rss ecc.). Di conseguenza è l’utente che decide le fonti specifiche, non solo l’applicazione.

Flipboard-and-Paper

(Sinistra Paper, destra Flipboard)

DESIGN

Entrambe le applicazione sono dotate di un design e un’interfaccia davvero ben curate.

PAPER: È appena uscita, quindi l’usabilità è ancora tutta da verificare. In ogni caso mi permetto di dire che sembra essere molto intuitiva, e soprattutto ricca di interessanti gesture e funzioni. La scelta delle categorie da seguire non avviene tramite una normale lista ma l’utente avrà a disposizione una sorta di ruota dalla quale far slittare verso l’ alto gli argomenti che vuole seguire e su cui vuole rimanere aggiornato. Interessante anche la possibilità di vedere i dettagli laterali delle immagini girando verso destra o sinistra il display dell’iPhone (nel video di Andrea questa funzione si vede molto meglio). Anche la velocità delle animazioni è davvero alta, l’app risulta molto fluida e piacevole per l’utente. La visualizzazione delle notizie è rapida e comoda.

FLIPBOARD: Un po meno recente ma si difende bene. La grafica e le gesture sono davvero in linea con il nuovo iOS7. La home è composta da una copertina che riepiloga sotto forma di immagini un bel miscuglio degli articoli che Flipboard ha selezionato per noi dai siti o social che abbiamo scelto di seguire. Le successive pagine dell’app sono composte da riquadri che ne racchiudono i contenuti specifici (suddivisi per sito). Ad ogni riquadro corrisponde una delle fonti che abbiamo scelto in precedenza e selezionandolo entreremo nella lista di notizie che ci vengono proposte. Sarà sufficiente scorrere dal basso verso l’alto per passare all’articolo successivo. Inoltre è possibile salvare il singolo link in delle “riviste”, delle sorta di gruppi di articoli da noi scelti raccolti in un unico riquadro facilmente reperibile e consultabile.

flipboard-fb-paper

 (Sinistra Flipboard, destra Paper)

FUNZIONI SOCIAL:

Beh si sa, al giorno d’oggi è davvero richiesto da innumerevoli utenti che un applicazione sia ben integrata con i social-network.

PAPER: forse sarebbe sufficiente dire che è stata sviluppata da Facebook. Infatti l’applicazione è incredibilmente e perfettamente integrata con il social più utilizzato al mondo. In Paper, come detto, è presente la nostra timeline, il nostro profilo, le notifiche, i messaggi, i nostri amici e praticamente tutti gli altri contenuti e possibilità dell’app originale. Il limite sta però nel ‘resto’. Infatti Paper non si sogna neanche lontanamente di comunicare con qualche altro social.

FLIPBOARD: forse è proprio questo il punto forte di Flipboard rispetto alla new entry Paper: l’integrazione con gli altri social network. Infatti  oltre a contenere la nostra home di Facebook presentata in modo leggermente diverso e a permetterci di commentare e mettere ‘mi piace’ ai contenuti, ci permette anche di interagire con moltissimi altri social come Twitter, Tumblr, Instagram, LinkedIn, SoundCloud, Google+ e altri ancora.

flipboard-v-paper-social

(Sinistra Paper, destra Flipboard)

CONCLUSIONE:

A quanto pare non è facile scegliere. Se amiamo avere sotto controllo le notizie, se utilizziamo molti social, se soprattutto abbiamo fretta (non si sa ancora quando Paper sarà ufficialmente disponibile in Italia) e se vogliamo risparmiare circa 40 MB di memoria sui nostri iPhone, forse l’app che fa per noi è Flipboard.

Se invece siamo dei Facebook-addicted, amiamo le novità e non abbiamo tempo né voglia di spulciare tutto il web per cercare i siti specifici da cui ricevere le notizie, Paper è sicuramente più indicata.

A voi la scelta!

Un interessante video di confronto tra le due app è stato pubblicato sul sito del Wall Street Journal.

Fonte immagini.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.