Come eseguire il jailbreak untethered di iOS 6.1.2 su iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S e iPhone 5 – Guida Windows

20 febbraio 2013 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)
FEATURED

Evasi0n, il tool per il jailbreak sviluppato dagli Evad3rs, è stato aggiornato alla versione 1.4 per supportare iOS 6.1.2, recentemente rilasciato da Apple per correggere alcuni bug di iOS 6.1. In questo articolo andiamo a pubblicare una guida completa all’utilizzo del programma che vi aiuterà ad eseguire il jailbreak untethered di iOS 6.1.2 su iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S e iPhone 5 utilizzando Evasi0n per Windows.

Schermata 2013-02-19 alle 23.55.24

ATTENZIONE: se hai un iPhone 4, iPhone 3GS o iPod touch di quarta generazione aggiornato ad iOS 6.0.x/6.1 con jailbreak tethered eseguito con Redsn0w, puoi direttamente seguire questa semplicissima guida per il jailbreak che ti farà convertire il jailbreak da tethered in untethered in pochi istanti.

Come dicevamo, a seguire riportiamo una guida completa che vi aiuterà ad eseguire il jailbreak untethered del vostro dispositivo iOS (iPhone, iPad, iPod touch) aggiornato al firmware 6.0, 6.0.1, 6.0.2, 6.1 o 6.1.2 con il tool Evasi0n in versione per Windows.

Premesse

  • Se avete eseguito il jailbreak di iOS 6.1 con Evasi0n, allora dovrete prima ripristinare (guida) ad iOS 6.1.2 originale  (meglio se partendo dalla modalità DFU – leggi qui come fare) e poi eseguire il jailbreak con Evasi0n 1.4. È importante eseguire un backup completo dei contenuti dell’iPhone prima di procedere con il ripristino iniziale, con l’aggiornamento e quindi con il jailbreak di iOS 6.1.2.
  • Il jailbreak eseguibile con “Evasi0n” è di tipo untethered (maggiori informazioni);
  • “Evasi0n” esegue il jailbreak di iOS 6.0, 6.0.1, 6.0.2 (solo per iPhone 5 e iPad mini) 6.1 e 6.1.2;
  • Per il riavvio del dispositivo non è necessario un computer;
  • Il jailbreak agisce sul firmware in uso: non saranno necessari ripristini del software;
  • Prima di procedere, si consigliano una sincronizzazione e un backup con iTunes e iCloud;
  • Per sicurezza, disattivate il blocco con codice dei dispositivi (se attivo) prima di procedere con il jailbreak;
  • Prima di procedere è bene seguire TUTTE le indicazioni riportate QUI.

Dispositivi compatibili

Gli utenti possono eseguire il jailbreak untethered di iOS 6.1/6.1.2 con Evasi0n sui seguenti dispositivi:

  • iPhone 3GS (vecchia bootrom);
  • iPhone 3GS (nuova bootrom);
  • iPhone 4;
  • iPhone 4S;
  • iPhone 5;
  • iPod touch di quarta generazione;
  • IPod touch di quinta generazione;
  • iPad mini;
  • iPad 2;
  • iPad di terza generazione;
  • iPad di quarta generazione;
  • Apple TV di seconda generazione.

Occorrente

  • Un iPhone, iPod touch o iPad aggiornato ad iOS 6.0, 6.0.1, 6.0.2 , 6.1 o 6.1.2 (download);
  • Sistema operativo Windows XP o successive versioni;
  • Evasi0n 1.4 per Windows.

Nota: una volta eseguito il jailbreak, prestate attenzione a ciò che installate. Nel caso in cui Apple rilasciasse un ipotetico iOS 6.1.3, le firme per i precedenti firmware verrebbero bloccate nel giro di poche ore/giorni. Ciò significa che nel caso in cui si rivelasse necessario un ripristino del dispositivo, sarete necessariamente costretti ad eseguire l’aggiornamento, perdendo così la possibilità di eseguire nuovamente l’operazione, a meno che non abbiate salvato i certificati SHSH per iOS 6.1.2 come illustrato in questa guida (che comunque non è sufficiente sui dispositivi con processore A5 o successivi).

Schermata 2013-02-03 alle 19.21.39

Come eseguire il jailbreak di iOS 6.0.x/6.1

1. Scaricate “Evasi0n” dal link proposto in precedenza o cliccando qui. Una volta terminato il download avviate l’applicazione sul vostro PC con Windows.

Schermata 2013-02-19 alle 23.55.14

2. Collegate il dispositivo al vostro PC con Windows e premete il tasto “Jailbreak”. Il tool eseguirà tutte le operazioni in modo completamente automatico, senza che l’utente debba entrare manualmente in modalità DFU.

Schermata 2013-02-19 alle 23.55.24

3. Terminato il processo, l’iPhone si riavvierà e il programma inizierà ad inviare i files necessari per l’installazione del loader per iOS di Evasi0n che verrà inserito nella Home del dispositivo. Attenzione: anche se l’iPhone sarà attivo a tutti gli effetti, è importante non utilizzarlo durante questo processo! Questa operazione potrà richiedere diversi minuti. Non toccate l’iPhone!

4. Terminato il trasferimento dei files, non disconnettete il dispositivo dal computer. Adesso non resta che aprire l’applicazione “Jailbreak” installata sul vostro iPhone. Si tratta di una sorta di loader (esattamente come accadeva con Greenpois0n, Limera1n e con il più recente Absinthe) che si collega direttamente al sito degli Evad3rs e permette l’installazione di Cydia.

foto

5. Una volta completato il procedimento, l’icona di “Jailbreak” verrà rimossa e troverete Cydia nella vostra Home.

foto

Ed ecco fatto! Avete completato il processo di jailbreak e ora Cydia dovrebbe essere presente sul vostro iPhone, iPod touch o iPad aggiornato ad iOS 6.0.x/6.1.

Se non l’avete ancora fatto, inoltre, vi consigliamo di guardare la nostra video guida al jailbreak untethered di iOS 6/6.1.x per capire, nello specifico, quali passaggi sono richiesti per installare Cydia sul vostro iPhone, iPod touch o iPad aggiornato ai firmware in questione.

Dopo aver eseguito l’operazione di sblocco, invece, vi consigliamo di scoprire i migliori dieci tweak per iOS 6 e iPhone jailbroken da provare subito dopo il jailbreak. Li trovate tutti all’interno di questo nostro video dedicato e pronti sul Cydia Store ad attendervi per il download.

In caso di errori o problemi con la guida, assicuratevi di aver seguito meticolosamente tutti i passaggi indicati.

Guida redatta e testata da iPhoneItalia.com

Sei qui ma non hai un PC con Windows? Clicca qui per eseguire il jailbreak su Mac!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.