Come salvare i certificati SHSH di iOS 6.1 per preservare il jailbreak in futuro – Guida

Manca ormai pochissimo al jailbreak untethered di iOS 6.x/6.1 (forse solo poche ore) e sono tantissimi i lettori che stanno attendendo con impazienza il rilascio pubblico di Evasi0n. Quello degli Evad3rs sarà un jailbreak basato su un exploit di tipo userland: senza addentrarci in spiegazioni tecniche, questa tipologia di jailbreak può essere facilmente bloccata da Apple tramite il rilascio di un nuovo aggiornamento di iOS. Se volete garantirvi la possibilità di eseguire il jailbreak di iOS 6.1 anche in futuro, seguite i passaggi indicati in questa guida.

Schermata 2013-02-03 alle 19.21.39

Per preservare il jailbreak di iOS 6.1, è necessario, come per ogni firmware, salvare i certificati SHSH (cosa sono i certificati SHSH?). Questi certificati possono essere salvati in locale (sul computer) o sui server di Cydia (cosa è Cydia?) tramite un noto programma per Windows e Mac denominato TinyUmbrella. Vediamo quindi come procedere nel salvataggio dei certificati SHSH utilizzando proprio TinyUmbrella.

Come preservare il jailbreak di iOS 6.1

1. Per prima cosa, scaricate TinyUmbrella per Windows o per Mac (download).

2. Quindi, una volta terminato il download, aprite il programma sul vostro computer ed eseguite l’installer.

3. Una volta aperto TinyUmbrella, cercate il dispositivo per cui volete salvare gli SHSH dal menu in alto a sinistra e selezionatelo cliccando sul nome dello stesso.

4. A questo punto, concentrandovi sulla schermata principale di TinyUmbrella, cliccate su “Advanced“. A questo punto, disattivate le voci (normalmente attive) “Save ALL Available SHSH” e “Request SHSH from Cydia“. Lasciate invece attiva l’ultima opzione.

5. Fatto ciò, cliccate su “Log” per verificare in tempo reale la procedura di salvataggio.

6. Cliccate sul pulsante “Save SHSH” che trovate in alto a destra e, al tempo stesso, controllate che in TinyUmbrella appaiano delle scritte verdi (SUCCESSFULLY) che confermeranno l’avvenuto salvataggio degli SHSH.

A questo punto potrete dormire sonni tranquilli: gli SHSH vi consentiranno di eseguire anche in futuro il jailbreak di iOS 6.1 perché, anche se eseguirete (volontariamente o meno) un aggiornamento di iOS, potrete sempre tornare ad iOS 6.1. Questo discorso non si applica ai dispositivi con processore A5 (iPad di terza generazione e iPhone 4S) e successivi per cui saranno necessarie procedure più complesse per il downgrade. Le procedure per il downgrade dei dispositivi più recenti saranno prese in esame con articoli dedicati, tuttavia consigliamo ugualmente di eseguire la procedura descritta in precedenza anche su iPhone 4S, iPhone 5, iPad di terza generazione, iPad di quarta generazione, iPad mini e iPod touch di quinta generazione.

Gli SHSH salvati con TinyUmbrella verranno automaticamente inviati ed archiviati sui server di Cydia, ma se volete essere ancora più tranquilli, potete benissimo individuare il percorso in cui sono stati memorizzati sul vostro computer (c’è un’opzione apposita in TinyUmbrella) e spostare eventualmente i certificati su servizi come Dropbox o simili.

In questo modo potrete preservare il jailbreak di iOS 6.1 anche nei prossimi mesi, un aspetto non da poco se si pensa che senza eseguire il salvataggio degli SHSH, in caso di problemi, ci sono ottime possibilità di perdere la possibilità di installare Cydia su iPhone, iPod touch e iPad.

iPhone 12 Viola in sconto su

Guide