Come gli strumenti di dettatura possono velocizzare il lavoro: infografica!

31 luglio 2012 di Enrico Ferro

Sappiamo che la penna è più potente della spada, ma per i narratori del 21esimo secolo la voce potrebbe essere lo strumento definitivo. Con software di riconoscimento vocale come Siri e Dragon Naturally Speaking che diventano sempre più largamente utilizzati dagli utenti, è venuto il momento di chiedersi a noi stessi: come posso migliorare il mio lavoro con gli strumenti per la dettatura?. Dopo il salto una interessante infografica che tenta di rispondere a questa domanda.

La nuova infografica realizzata da Carissa Newark di accountingdegree.net evidenzia quanto più velocemente possa essere svolto un lavoro con questi strumenti, capaci di processare le informazioni tre volte più rapidamente rispetto alla velocità media di battitura. Questo, naturalmente, si risolve in un notevole vantaggio per gli scrittori, specie per coloro che non riescano a digitare in modo rapido come Sean Wrona, che recentemente, durante l’ Ultimate Typing Championship, ha registrato una velocità di battitura pari a 256 parole al minuto.

Per ora gli strumenti di battitura supportano una velocità di riconoscimento appropriata per la maggior parte di coloro che parlano ad una velocità normale, ma immaginate cosa potrebbe accadere se arrivassero a supportare anche la velocità dei più veloci speakers? Steve Woodmore, detentore del Guinness World record avrebbe bisogno di appena 3 ore per completare una novella di 120,000 parole usando strumenti per la dettatura capaci di far fronte alla sua velocità di 637 parole al minuto ovvero 10 parole al secondo. Normalmente parliamo ad una velocità di due parole per secondo!

Detto questo, eccovi l’infografica:

Via

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.