iPhone e Web 2.0: gravi lacune

Se Steve Jobs aveva dichiarato che l’iPhone sarebbe stato sviluppato nel rispetto degli standard Web 2.0, Gizmodo.com fa notare che probabilmente ci dev’essere ancora qualcosa in cantiere. Basti pensare che l’iPhone non supporta nè Java, nè Flash, nè buona parte di AJAX, rendendo inutilizzabili molti dei siti Web 2.0.

Sfruttare Google Docs o Meebo è quindi impossibile e la navigazione con EDGE (a prescindere dalle caratteristiche della rete), secondo Gizmodo.com, lascia molto a desiderare.

E ora che sono stati venduti oltre 500.000 pezzi, viene da pensare se mai verranno trovate delle soluzioni per tutti questi problemi, cioè il supporto Web 2.0 e le altre lacune segnalate nell’articolo di ieri.

Se alcuni difetti (per esempio, la fotocamera che non fa i video) sono hardware e quindi difficilmente modificabili, c’è da sperare che molti dei difetti di compatibilità vengano via via superati, grazie ad opportuni aggiornamenti a livello software.

Critica