Il Chronic-Dev Team annuncia: siamo in possesso del jailbreak untethered per iOS 5, compatibile con iPad 2 e (probabilmente) iPhone 5

17 settembre 2011 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)

Nel corso di MyGreatFest, la conferenza dedicata agli sviluppatori e hacker del mondo del jailbreak, P0sixninja e iOPK del Chronic-Dev Team hanno annunciato pubblicamente di essere in possesso di un jailbreak untethered per iOS 5 che, probabilmente, sarà compatibile anche con il futuro iPhone 5 e con l’iPad di seconda generazione.

Secondo quanto riportato dai due hacker, il jailbreak untethered di iOS 5, che verrà probabilmente eseguito con una nuova versione di Greenpois0n, sarà di tipo userland e utilizzerà ben cinque exploit. Un jailbreak di tipo userland sostanzialmente è un jailbreak come un altro. L’unica differenza riguarda la natura tecnica delle vulnerabilità sfruttate.

Un jailbreak di tipo userland utilizza hack ed exploit “minori” che possono essere facilmente corretti da Apple a livello di software. Questa tipologia di jailbreak è stata già utilizzata in tool quali Spirit e JailbreakMe di Comex che, effettivamente, sono stati ostacolati dopo poche settimane da Apple.

I jailbreak basati invece su exploit a livello della bootrom – quindi hardware – risultano più difficili da correggere per Apple poiché agiscono direttamente su un componente fisico dei dispositivi. Pertanto l’unico modo per correggere queste vulnerabilità è rilasciare un aggiornamento hardware del componente in questione, episodio avvenuto in passato con gli iPhone 3GS.

Per jailbreak untethered, invece, si intende una tipologia di jailbreak che non rende necessario il collegamento del dispositivo al computer per eseguire un riavvio. In altre parole un jailbreak “normale”. Al jailbreak untethered si oppone il jailbreak tethered che invece prevede il collegamento del dispositivo al computer per completare il reboot. Questa tipologia di sblocco viene attualmente utilizzata per il jailbreak di iOS 5 beta.

Ovviamente gli hacker attenderanno il rilascio di iOS 5 e soprattutto dell’iPhone 5 prima di pubblicare il nuovo tool per il jailbreak, in modo tale da evitare che Apple possa correggere le vulnerabilità scoperte in queste settimane.

L’iPhone 5 potrebbe essere teoricamente jailbroken ancora prima di essere rilasciato…

Gli hacker hanno concluso il loro intervento a MyGreatFest rassicurando tutti gli utenti interessati al jailbreak con alcune semplici parole che possono essere così riassunte: il jailbreak è possibile e lo sarà ancora a lungo.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.