Come capire se iPhone ha un virus

Come capire se il tuo iPhone ha un virus? Ogni giorno scarichiamo dalla rete una grandissima quantità di informazioni e dati che vanno ovviamente dalla semplice navigazione ad applicazioni, file di ogni genere e tantissimo altro. La rete però come ben sappiamo può nascondere diverse insidie che possono compromettere il corretto funzionamento di alcuni dispositivi. Su PC è molto frequente ritrovarsi a che fare con applicativi noti come virus, ovvero programmi dannosi creati per compromettere a livello software il dispositivo del destinatario. E su iPhone ci sono rischi?

Allo scopo di proteggersi contro virus ed altri applicativi dannosi esistono diversi software noti come anti-virus, che vanno a prevenire le infezioni pulendo i file infetti che contagiano il sistema; se siete giunti in questa pagina probabilmente avete il sospetto di una possibile infezione e volete capire se iPhone ha un virus.

LEGGI ANCHE: I dispositivi per la smart home possono avere virus?

Ebbene dovete sapere che iOS, se utilizzato secondo quelle che sono le linee guida di Apple, è immune da qualunque tipo di virus ed il motivo è molto semplice da spiegare. A differenza di Android e altri sistemi operativi, su iPhone è possibile installare nativamente solamente software firmato e proveniente da App Store, che contiene ovviamente solo applicazioni sicure e revisionate da Apple; per questi motivi il vostro iPhone è al sicuro da ogni genere di infezioni.

Esistono tuttavia delle casistiche che esulano dall’utilizzo e che percorrono strade differenti da quelle dettate da Apple; il Jailbreak, una pratica ormai sempre più in disuso, consente ad esempio di sfruttare una vulnerabilità del sistema operativo per aggirare i vincoli imposti da Apple e installare software di terze parti scaricato da fonti non previste da Apple. La pratica del Jailbreak è stata per molti anni largamente utilizzata per arricchire iOS con nuove funzionalità non implementate da Apple, ma anche utilizzata per installare versioni pirata delle applicazioni a pagamento disponibili su App Store. Il Jailbreak porta conseguentemente diversi rischi per il sistema operativo, rischi legati alla sicurezza ma anche alla sua stessa integrità, motivo per cui il nostro consiglio rimarrà sempre quello di non effettuare il jailbreak sul vostro dispositivo.

LEGGI ANCHE: Come eseguire il Jailbreak di iOS 13

Di recente Apple è intervenuta anche sulle applicazioni enterprise dedicate alle aziende, distribuite con metodi non consentiti da Apple. Tali applicazioni infatti seguono una procedura particolare che ne consente l’utilizzo solo all’interno di un’azienda ma in rete si trovano siti che permettono a chiunque di installare applicazioni non sottoposte al processo di revisione di Apple, sfruttando proprio questo metodo dedicato alle aziende. Anche in questo caso il rischio di installare malware o virus è remoto ma sconsigliamo di scaricare applicazioni da fonti diverse rispetto all’App Store.

Potete insomma dormire sonni tranquilli perché iPhone non è un dispositivo soggetto a potenziali minacce derivanti da software virali. Ovviamente la nostra raccomandazione è quella di mantenere costantemente aggiornato il vostro dispositivo, evitando pratiche rischiose e installando tutti gli aggiornamenti ufficiali proposti da Apple il prima possibile.

Apple Watch Ultra in sconto su amazon logo