I singoli dei Pink Floyd non verranno più venduti nell’iTunes Store

La vendita dei singoli di Pink Floyd attraverso l’iTunes Store potrebbe essere presto sospesa: la storica band ha infatti vinto la causa intrapresa nei confronti dell’etichetta discografica EMI opponendosi alla vendita dei brani singoli attraverso Internet.

I Pink Floyd avevano fatto causa ad EMI sostenendo che il contratto stipulato proibiva la vendita dei singoli separatamente dall’album originale. EMI controbattè affermando che la clausola citata sarebbe stata valida esclusivamente per gli album fisici e non per i contenuti venduti attraverso Internet.

Il contratto con l’etichetta discografica fu siglato nel lontano 1967, molto prima che la distribuzione e la vendita dei brani attraverso Internet fossero possibili. Il giudice ha perciò dato ragione alla band dichiarando che il contratto protegge “l’integrità artistica degli album“, e ha imposto ad EMI il risarcimento delle spese legali nei confronti dei Pink Floyd (che ammontano a circa 60mila dollari) mentre la corte si esprimerà in un secondo momento per quantificare il risarcimento dei danni.

Al momento è ancora possibile scaricare i singoli dei Pink Floyd dall’iTunes Store ma è molto probabile che ciò venga presto sospeso.

Via: Macity

Curiosità