Microsoft Authenticator non è più compatibile con Apple Watch

L'app per la verifica a due passaggi di casa Microsoft perde il supporto ad Apple Watch.

Microsoft ha annunciato oggi di aver rimosso l’app Authenticator dallo store per Apple Watch. L’app per la generazione dei codici di accesso non è quindi più disponibile sul polso degli utenti Apple.

Microsoft-Authenticator

Nelle note di rilascio dell’ultima versione di Microsoft Authenticator, è possibile leggere che “Quest’update rimuove Microsoft Authenticator da Apple Watch”. Sebbene l’app non sia più disponibile sullo smartwatch di Apple, risulta sempre possibile ricevere al polso le notifiche che l’app invia su iPhone, sfruttando la funzione duplica notifiche di iPhone disponibile all’interno di watchOS, il sistema operativo dell’orologio di casa Apple.

Inizialmente usata per accedere agli account Microsoft con la verifica a due passaggi abilitata, l’app in questione ha saputo ritagliarsi una buona fetta di utenti su iOS e ha accompagnato, negli ultimi anni, anche gli utenti in possesso di un Apple Watch. Spesso, l’app di Microsoft è stata preferita a Google Authenticator per la generazione di codici d’accesso univoci e, solo di recente, è arrivata la versione di casa Apple, integrata in iOS nella sezione Password, all’interno delle Impostazioni del device.

Sfortunatamente, l’Apple Watch parrebbe non offrire lo stesso appeal dell’iPhone per gli sviluppatori e quello di oggi è l’ennesimo caso di app per smartwatch ritirata negli ultimi tempi, come afferma MacRumors citando Twitter, Instagram, Trello, Slack e Uber.

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
News