10 cose che devi smettere di fare con il tuo iPhone

Continui a fare una di queste cose sul tuo iPhone? È ora di smetterla!

Ci sono cose che non vanno fatte sui nostri iPhone, vuoi perché sono inutili, vuoi perché rischiano di comprometterne il corretto funzionamento.

Alcune delle cose che le persone fanno con iPhone hanno poco senso. Se anche tu commetti uno di questi errori, sei ancora in tempo per smettere.

Ecco i 10 errori più comuni degli utenti iPhone:

1 – Forzare la chiusura delle app ogni cinque minuti

Le persone pensano che chiudere forzatamente le app renderà il loro iPhone più veloce. Non è vero. Le app in background sono in uno stato di basso consumo e utilizzano risorse minime.

Tra l’altro, l’interruzione forzata cancella l’app dalla memoria. Riaprendola, iOS deve caricare il codice dell’app dalla memoria flash alla RAM, consumando molta più energia rispetto a quando si porta in primo piano un’app inattiva.

L’unica volta che si dovrebbe forzare l’uscita è quando un’app smette di rispondere ai comandi o è scritta così male da consumare troppi cicli della CPU. Non siete ancora convinti? Lo dice anche Apple in un documento di supporto.

2 – Ricaricare con cavi non certificati

Non utilizzate cavi non certificati MFi. Per risparmiare pochi euro, rischiate di compromettere la vita della batteria, e non solo. Lo stesso discorso vale anche per gli alimentatori.

Se vedete il marchio MFi sulla confezione dell’accessorio, significa che il prodotto ha superato i precisi requisiti di Apple per quanto riguarda il funzionamento del prodotto con iOS. Con un cavo/caricabatterie MFi non si può sbagliare.

3 – Non utilizzare un menu nascosto al posto dei controlli della fotocamera in alto

Nell’app Fotocamera, non c’è bisogno allungare il pollice per raggiungere i controlli in alto, come le Live Photos, lo scatto in RAW o il controllo del flash. Molti non si accorgono che l’app Fotocamera ha un menu nascosto che può essere rivelato toccando l’icona a forma di freccia in su presente in alto al centro dell’interfaccia.

Il menu in basso è molto più comodo da utilizzare mentre si usa la fotocamera.

4 – Permettere alle app di utilizzare sempre la vostra posizione

Non c’è motivo per cui si debba permettere a qualsiasi app di accedere alla vostra posizione, anche quando l’app non viene utilizzata attivamente. A parte alcuni casi limite come le app di navigazione e meteo, la maggior parte delle app non perderà funzionalità cruciali se si permette loro di accedere alla posizione solo quando sono aperte.

Andate in Impostazioni → Privacy → Localizzazione, quindi esaminate ogni singola app elencata per impostare l’accesso alla posizione su “Se in uso“.

5 – Chiudere singolarmente le schede aperte su Safari

Molte persone chiudono le schede aperte in Safari una per una, scorrendo via le singole tab o premendo la piccola “x”.

L’alternativa? Utilizzate una scorciatoia nascosta per chiudere tutte le schede aperte in una volta sola: invece di toccare velocemente l’icona Tutte le schede di Safari nell’angolo in basso a destra, toccatela e tenetela premuta per visualizzare un menu nascosto con un’opzione per chiudere tutte le schede aperte in una volta sola.

6 – Non impedire che l’iPhone si scaldi troppo

Quando l’iPhone si scalda troppo, non solo le prestazioni diminuiscono, ma anche la vita batteria ne risente. Ci sono alcuni semplici accorgimenti da tenere a mente per evitare che ciò accada. Innanzitutto, non lasciate l’iPhone esposto alla luce diretta del sole, soprattutto nelle calde giornate estive.

È anche una buona norma non utilizzare la custodia dell’iPhone in una giornata calda. Inoltre, si consiglia di togliere la custodia durante la ricarica del telefono. In generale, non ricaricate l’iPhone se è già caldo. Quanto più fresco è l’iPhone, tanto meglio sarà per la sua batteria.

7 – Dimenticare di regolare le impostazioni predefinite dell’app Fotocamera

Se iniziate a scattare foto e a girare video fin da subito, non state sfruttando al massimo le capacità della fotocamera del vostro iPhone. Andate su Impostazioni → Fotocamera per modificare la qualità di scatto, la visualizzazione a griglia e altre opzioni.

La risoluzione video è impostata di default su 1080p a 30 fps. Se l’iPhone dispone di spazio sufficiente, è possibile passare alla ripresa di video 4K a 30fps o 60fps. È anche possibile attivare l’opzione Auto FPS, che indurrà l’app Fotocamera a impostare automaticamente l’inquadratura in base alle condizioni di illuminazione. Ad esempio, se si riprende in condizioni di scarsa illuminazione, iOS potrebbe decidere di passare a 24 fps per schiarire un po’ il video.

Inoltre, consigliamo di attivare l’opzione “Usa il tasto per alzare il volume per la sequenza rapida“. Questa impostazione consente di scattare rapidamente una raffica di foto premendo il tasto volume su del telefono. Ovviamente, se non siete tra coloro che sfruttano la sequenza rapida, potete evitare di attivare questa opzione.

8 – Attendere la risposta di Siri

Molte persone aspettano che l’animazione di Siri finisca prima di fare una domanda. Se si usa Siri quotidianamente, questo può essere un inutile spreco di tempo. Basta infatti tenere premuto il pulsante laterale per richiamare Siri e iniziare a parlare subito dopo aver sentito il segnale acustico. E se si usa “Ehi Siri”, basta pronunciare la domanda senza fermarsi, come se si stesse parlando con una persona reale (ad esempio: “Ehi Siri, che tempo fa oggi?”).

9 – Scaricare manualmente la musica per l’ascolto offline

Chi vuole ascoltare la musica sul proprio iPhone in assenza di una connessione a Internet spesso sceglie di scaricare manualmente un brano tenendo premuto su di esso e scegliendo la voce Scarica dal menu contestuale. Ma se vogliamo scaricare molti più brani?

Fortunatamente, l’app Musica dispone di opzioni in Impostazioni → Musica, raggruppate sotto la voce Download, dove è possibile attivare l’opzione Download automatico. Una volta attivata, iOS scaricherà automaticamente ogni brano, artista o playlist di Apple Music aggiunto alla libreria per consentirne poi l’ascolto offline.

10 – Non spegnere mai l’iPhone

Riavviate regolarmente il vostro iPhone? Se la risposta è no, è arrivato il momento di prendere questa abitudine.

Il riavvio, infatti, svuota la memoria e si libera delle cache temporanee, eliminando i processi che potrebbero essere bloccati in background consumando inutilmente cicli della CPU e batteria. È sufficiente tenere premuti il pulsante di accensione e il tasto volume su per uno o due secondi, quindi far scorrere il cursore per spegnere il dispositivo.

In alternativa, potete andare in Impostazioni → Generali → Spegni.

Il riavvio dell’iPhone consente anche di liberare temporaneamente parte dello spazio di archiviazione occupato dai dati di sistema.

E voi, quanti di questi errori avete commesso?

Apple Watch Ultra in sconto su amazon logo

Guide