AirPods 3, ecco le prime recensioni

Con l'imminente arrivo dei primi AirPods 3, ecco le prime recensioni che arrivano dagli Stati Uniti.

Diamo un’occhiata alle prime recensioni che arrivano direttamente dagli Stati Uniti.

Il più grande cambiamento degli AirPods 3 è il nuovo design, che ricorda molto quello degli AirPods Pro ma senza i gommini sostituibili. The Verge spiega che anche se AirPods 1 o AirPods 2 non si adattavano alle tue orecchie, AirPods 3 potrebbero farlo senza troppi problemi:

Apple afferma di aver condotto un sacco di ricerche sugli utenti durante la progettazione degli AirPod di terza generazione, organizzando migliaia di scansioni dell’orecchio, mappe di calore e così via. E almeno nel mio caso, qualcosa nella nuova forma funziona decisamente meglio.

Stanno così bene che non provo più la stessa ansia di farle cadere quando cammino sulla grata delle fognature. Quella preoccupazione era sempre presente con i vecchi AirPods. La sana dose di suono ambientale rimane, e io sono tra coloro che preferisce che gli auricolari offrano un po’ di rumore dal mondo esterno. Ma posso finalmente dire che gli  AirPods si adattano perfettamente alle mie orecchie. Se hai avuto problemi con il design dei precedenti modelli, vale la pena provarli.

TechCrunch descrive gli AirPods 3 come più comodi dei loro predecessori:

Gli auricolari sono più sagomati e senza dubbio più comodi dei loro predecessori, ma il divario tra loro e i Pro sembra quello tra la notte e il giorno. È probabile che sia ancora più vero per le persone con orecchie più piccole: avere gommini rimovibili di dimensioni diverse è un vero toccasana per alcuni utenti. Su AirPods 3 manca anche la cancellazione del rumore,

Il Wall Street Journal osserva che per molte persone gli AirPods Pro sono ancora la scelta migliore:

Gli auricolari con gommini non sono per tutti, ma credo ancora che gli AirPods Pro siano i migliori auricolari che gli utenti di iPhone possono acquistare. Quando li ho provati, mi mancava davvero la cancellazione attiva del rumore dei Pro. Camminando per strada ho dovuto alzare il volume degli AirPods 3 per ascoltare un podcast. E più tardi, mentre lavoravo da casa, non riuscivo a togliermi dalla testa il rumore del vicino mentre tagliava il prato.

Engadget ha elogiato la qualità del suono di AirPods 3:

Non voglio usare mezzi termini: i nuovi AirPods suonano molto meglio delle due versioni precedenti. Apple non ha apportato modifiche significative alla qualità del suono dal primo modello alla versione 2019. Ma per la terza generazione, Apple ha abbinato un driver personalizzato con un amplificatore ad alta gamma dinamica per migliorare le qualità audio. L’azienda afferma che questi componenti lavorano insieme per produrre “bassi ricchi e coerenti” e alti “puliti”. Dal momento in cui ho avviato la prima canzone, tutto questo è stato subito evidente. Non credo di aver mai detto “woah” con la prima nota di una chitarra su qualsiasi unità provata in passato, ma dato che ero abituato al suono medio degli AirPods più vecchi, questa volta l’esclamazione è stata automatica.

Gizmodo sulla nuova custodia di ricarica MagSafe:

Si scopre che, sebbene non sia possibile collegare un portafoglio per carte sul retro della custodia di ricarica AirPods, farà la stessa cosa che fanno i modelli di iPhone 12 e 13 quando viene lasciato cadere su un pad di ricarica wireless compatibile con MagSafe. La custodia si allineerà perfettamente con la bobina di ricarica e si fisserà magneticamente al pad, quindi è quasi impossibile staccarla accidentalmente durante una carica.

Funziona alla grande ed è particolarmente utile considerando quanto è piccolo il ricevitore wireless sulla custodia di ricarica degli AirPods. Apple ha anche aggiunto la funzione alla custodia di ricarica di AirPods Pro, il che ha senso. Per quanto mi riguarda, i magneti dovrebbero essere aggiunti allo standard Qi ed essere inclusi in ogni prodotto di ricarica wireless.

Apple AirPods in sconto su

News