Elon Musk: Le commissioni App Store una global tax sul web

Il CEO di Tesla attacca Apple con un tweet al vetriolo

Non c’è davvero pace per App Store e le sue commissioni, sotto accusa ormai da diversi mesi. Questa volta però ad attaccare le commissioni dello store di Apple ci pensa Elon Musk.

Elon Musk

Nemmeno il CEO di Tesla ha risparmiato App Store, con un tweet al vetriolo fortemente critico nei confronti delle commissioni dello store di Apple. Elon Musk ha definito le commissioni di fatto come una vera e propria tassa globale sul web. Dulcis in fundo arriva una netta dichiarazione di supporto alla causa di Epic Games, come ben sappiamo coinvolta in una battaglia legale nei confronti di Apple per la vicenda legata alla rimozione di Fortnite da App Store.

Questa è di fatto la prima volta che Elon Musk attacca così apertamente App Store. Ricordiamo che l’applicazione di Tesla (disponibile su App Store) non prevede contenuti a pagamento ed è quindi esente dal pagamento di ogni commissione.

In passato, Elon Musk ha ammesso di aver contattato Tim Cook per discutere di una possibile acquisizione di Tesla da parte di Apple, ma pare che Cook rifiutò qualsiasi incontro dal vivo. Elon Musk avrà altri sassolini nelle scarpe?

Apple Watch Series 7 in sconto su

News