La FTC vuole limitare le restrizioni illegali sulle riparazioni

Le nuove iniziative della FTC potrebbero presto avere un impatto su Apple e l'assistenza post vendita negli Stati Uniti.

La Federal Trade Commission degli Stati Uniti ha annunciato che porterà avanti una serie di azioni per assicurare il diritto alla riparazione per gli utenti e le aziende di terze parti.

diritto riparazione

Alcune settimane fa, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiesto alla FTC di studiare nuove regole sul diritto alla riparazione che impediscano ai produttori come Apple di limitare i consumatori e le aziende terze nel riparare i dispositivi elettronici. La FTC ha confermato in queste ore che intende dare priorità alle indagini sulle restrizioni illegali relative proprio alle riparazioni fai-da-te o di aziende terze.

Limitare i consumatori e le aziende a scegliere come riparare i prodotti può aumentare notevolmente il costo totale delle riparazioni, generare rifiuti elettronici dannosi e aumentare inutilmente i tempi di attesa per le riparazioni. Al contrario, fornire una maggiore scelta può portare a costi inferiori, ridurre i rifiuti elettronici estendendo la durata utile dei prodotti, consentire riparazioni più tempestive e offrire opportunità economiche per gli imprenditori e le imprese locali.

La FTC sta esortando i cittadini americani a presentare reclami in merito a queste limitazioni e fornire informazioni per aiutare le indagini. In questo modo, si può prendere in considerazione l’idea di presentare una causa contro i produttori che violano il Magnuson-Moss Warranty Act.

La FTC prevede inoltre di monitorare i contenziosi privati ​​per cercare ulteriori prove su pratiche di riparazione sleali, collaborando con le forze dell’ordine statali e i responsabili politici per aggiornare le leggi e i regolamenti esistenti.

La Commissione adotterà un approccio interdisciplinare a questo problema, utilizzando risorse e competenze di tutta l’agenzia per combattere le restrizioni illegali alla riparazione. La FTC si coordinerà da vicino con le forze dell’ordine statali e i responsabili politici per garantire la conformità e aggiornare le leggi e i regolamenti esistenti per far avanzare l’obiettivo dei mercati aperti di riparazione.

La presidente della FTC Lina Khan ha affermato che la commissione ha una vasta gamma di strumenti che possono essere utilizzati per “sradicare le restrizioni di riparazione illegali e andare avanti su questo tema con nuovo vigore“.

Non è ancora chiaro in che modo Apple possa essere influenzata da queste indagini, ma la società ha sempre sostenuto che consentire ai riparatori indipendenti di lavorare su dispositivi Apple senza supervisione potrebbe portare a problemi di sicurezza e qualità.

iPhone 12 in sconto su

News