Foxconn: le inondazioni in Cina non avranno alcun impatto sulla produzione di iPhone

Nonostante le inondazioni che hanno colpito la Cina, Foxconn rassicura che la produzione di iPhone non ne sarà colpita.

Foxconn, il più grande e importante fornitore di iPhone di Apple, ha affermato che le inondazioni che hanno colpito la provincia di Henan in Cina, dove è presente il suo principale impianto di produzione di iPhone, non avranno alcun impatto sulla produzione.

In una dichiarazione alla CNBC, Foxconn afferma che la sua fabbrica principale a Zhengzhou, capitale della provincia di Henan, non è stata colpita dalle gravi inondazioni che hanno causato la morte di dodici persone nella città. Foxconn afferma di aver “attivato un piano di risposta alle emergenze per misure di controllo delle inondazioni in quella località” e sta monitorando attivamente la situazione.

Fino ad oggi non c’è stato alcun impatto diretto sulla struttura, ma stiamo monitorando attentamente la situazione.

LEGGI ANCHE: Apple aiuterà le popolazioni colpite dalle inondazioni in Europa

In Cina le forti piogge e le conseguenti inondazioni finora hanno provocato lo sfollamento di oltre 100.000 residenti nella provincia dovrebbero continuare fino a mercoledì sera. In risposta, i funzionari della zona hanno sospeso la rete metropolitana e i voli. Il CEO di Apple Tim Cook afferma che l’azienda effettuerà delle donazioni per supportare i primi soccorritori.

iPhone 12 in sconto su

News