Pericolo COVID-19, i lavoratori dei fornitori Apple in Vietnam dormono negli stabilimenti

Per limitare i contagi, ecco la soluzione adottata da alcuni fornitori Apple in Vietnam.

Bloomberg afferma che diversi fornitori Apple e Samsung in Vietnam stanno facendo dormire i lavoratori negli stabilimenti per ridurre al minimo le eventuali interruzioni a causa di contagi da COVID-19.

dormitori apple vietnam

Le autorità locali affermano che circa 150.000 lavoratori vivono nei parchi industriali per ridurre il rischio di infezioni nelle province settentrionali di Bac Ninh e Bac Giang in Vietnam, importanti poli produttivi che ospitano Samsung Electronics Co. e i principali fornitori di Apple. Secondo vari media, 22 aziende con una forza lavoro di 25.000 persone hanno allestito delle zone per far dormire i lavoratori negli stabilimenti.

Il report afferma che migliaia di persone dormono su “letti a castello di metallo con stuoie e lettini di bambù in dormitori improvvisati e in tende piantate su pavimenti di cemento all’interno di corridoi cavernosi, e sono messe in quarantena fino a quando non risultano negative dopo il ritorno da casa“.

Intanto, Apple e Samsung stanno cercando di aiutare i propri fornitori ad aumentare il numero di vaccinazioni tra i lavoratori, così da evitare rallentamenti nella produzione di nuovi componenti. La situazione in Vietnam sembrava quasi risolta, ma da fine aprile sono aumentati i contagi e il governo ha dovuto chiudere diversi poli industriali di aziende come Foxconn e Luxshare, entrambi fornitori Apple.

Le autorità locali hanno lavorato con queste aziende per far sì che i lavoratori dormano nelle fabbriche e nei dormitori, con obbligo di sottoporsi settimanalmente a nuovi test. I media riportano che questa soluzione ha contribuito a ridurre in modo significativo i contati all’interno degli stabilimenti.

iPhone 13 Pro disponibile su

News