iPhone sopravvive tre giorni in un fiume

Un'altra testimonianza dell'estrema resistenza di iPhone arriva da Blackfoot, negli USA.

Nel fiume Idaho è stato recuperato un iPhone dopo ben tre giorni immerso ad oltre tre metri di profondità.

Lo scorso 12 giugno, Tom Adams si è capovolto con il suo kayak mentre era sul fiume Idaho, nell’area di Blackfoot. Cadendo in acqua ha perso chiavi, canna da pesca, portafoglio e iPhone. Per fortuna, grazie alla resistenza all’acqua del dispositivo, l‘iPhone è stato stato ritrovato ancora funzionante dopo tre giorni, il 15 giugno.

Quando è stato recuperato dai sommozzatori, l’iPhone di cui non si conosce il modell, era ancora acceso con tanto di squillo della sveglia. La squadra di subacquei lo ha recuperato insieme alle chiavi e alla canna da pesca di Adams.

Ovviamente è stato specificato che questa squadra di sommozzatori ha colto l’occasione per fare una sorta di esercitazione, per prepararsi a vere chiamate d’emergenza, sicuramente più importanti di questo “salvataggio”.

iPhone 13 Pro disponibile su

Curiosità