Far votare con lo smartphone? L’idea di Tim Cook viene bollata come “assurda”

Votare tramite iPhone? L'idea di Tim Cook non è piaciuta ad alcuni politici americani.

Il segretario di Stato dell’Ohio Frank LaRose ha definito “assurda” l’idea proposta da Tim Cook di far votare gli americani utilizzando un iPhone o un qualsiasi altro smartphone.

tim cook intervista

Nei giorni scorsi, Tim Cook ha detto che la tecnologia potrebbe essere la risposta per rendere più facile il voto, suggerendo che gli smartphone potrebbero essere una soluzione ai problemi legati al diritto di voto.

Frank LaRose ha detto di essere fortemente contrario a questa idea. “Non avverrà mai sotto la mia guida. Non in Ohio“, ha detto a FOX Business nelle scorse ore. “Penso che questo sia un classico esempio di una di queste élite, che pensano di avere una soluzione semplice a un problema complesso“.

LaRose ha spiegato che è richiesto un certo grado di competenza tecnologica e che, attualmente, un voto tramite smartphone sarebbe molto più complicato di quanto le persone credano. Ad esempio, il Capo di Stato dell’Ohio ha affermato che i funzionari dovrebbero essere in grado di verificare se un elettore è “chi dice di essere” tramite l’autenticazione a più fattori. Inoltre, il sistema avrebbe bisogno di dimostrare che l’elettore era effettivamente quello che aveva in mano il dispositivo al momento del voto. Inoltre, una traccia cartacea per scopi di audit è sempre necessaria. Ci sono poi tutte le questioni legate alla privacy e al fatto che il voto deve essere segreto in ogni caso: “Votando tramite smartphone, assicurare la segretezza sarebbe molto più difficile”.

Il Segretario di Stato dell’Ohio ha aggiunto che la tecnologia potrebbe fare molte cose buone in futuro anche nel campo delle elezioni, ma non come proposto da Tim Cook: “L’idea di consentire alle persone di utilizzare l’iPhone o qualsiasi altro dispositivo mobile per fare qualcosa di cruciale come il voto è semplicemente assurda“.

AirPods Max in sconto su

News