App “casinò” su App Store, nuova denuncia contro Apple

Apple dovrà affrontare una nuova causa negli Stati Uniti per la presenza su App Store di app in stile casinò

Una nuova class action prende di mira Apple per il fatto che ospita e trae profitto da app in stile casinò tramite il suo App Store, riferendosi in particolare ai titoli sviluppati da Zynga.

casino app store

Presentata presso il tribunale distrettuale della Columbia, la causa contesta i giochi free-to-play che offrono micro-transazioni o acquisti in-app per valuta digitale o altre forme di beni digitali.

I querelanti definiscono “Zynga Casino Apps” una violazione di una serie di norme dello stato relative al gioco d’azzardo, aggiungendo che Apple è colpevole di questo schema fornendo strumenti di sviluppo iOS, ospitando i titoli sull’App Store e traendo profitto dalla loro vendita. In qualità di amministratore unico dell’App Store, Apple “consente e facilita il gioco d’azzardo illegale operando come un casinò senza licenza“, visto che gli utenti possono acquistare monete o fiches da utilizzare in giochi in stile Las Vegas come blackjack, roulette, poker , keno, bingo e altri giochi di carte e d’azzardo.

La maggior parte dei giochi menzionati nella denuncia presentano un numero limitato di fiches gratuite per iniziare“, si legge nella denuncia, “ma gli utenti devono acquistare fondi virtuali aggiuntivi una volta esaurito il piatto. A quel punto, l’utente sarà invitato a utilizzare denaro reale per acquistare ulteriori monete o fiches per avere la possibilità di continuare a giocare“.

È importante sottolineare che, come spiegano i querelanti, gli utenti non sono in grado di raccogliere denaro reale nei giochi del casinò presenti su App Store, ma hanno la capacità di vincere e quindi acquisire più tempo di gioco. Questo sistema – pagare soldi per avere la possibilità di vincere più tempo di gioco – presumibilmente viola le leggi anti-gioco d’azzardo nei 25 stati americani citati nella denuncia: Alabama, Arkansas, Connecticut, Georgia, Illinois, Indiana, Kentucky, Massachusetts, Minnesota, Mississippi, Missouri, Montana, New Hampshire, New Jersey, New Mexico, New York, Ohio, Oregon, South Carolina, South Dakota, Tennessee, Vermont, Virginia, Washington e West Virginia sono nominati nel seme.

Già in passato, Apple è stata denunciata per motivi simili.

AirPods Max in sconto su

News