Amazfit GTR 2e e GTS 2e: gli smartwatch anti COVID-19? – RECENSIONE

Uno smartwatch valido e completo ma da prendere con le dovute riserve.

Lo smartwatch Amazfit GTR 2e (così come il GTS 2e) può essere una valida alternativa ai concorrenti di Apple Watch e, dato il prezzo ridotto rispetto al GTR 2, risulta ancora più accattivante. E poi ha tutto ciò che serve per essere anti COVID-19.

Condivide (quasi) tutto con il GTR 2

Per la maggior parte delle specifiche tecniche, questo Amazfit GTR 2e risulta identico al suo fratello maggiore, il GTR 2. Viene offerto lo stesso display AMOLED da 1,39″ con sistema always-on, viene garantita l’impermeabilità fino a 5 ATM e risultano presenti le svariate tipologie di monitoraggio dell’allenamento sportivo.

amazfit gtr 2e

Anche le altre funzionalità legate al monitoraggio dell’attività cardiaca, del sonno e dello stress sono identiche tra i due modelli, grazie all’adozione del sistema BioTracker 2.0. Restano disponibili i controlli per la riproduzione musicale, le app di timer, cronometro, meteo e sveglia e, ovviamente, la possibilità di cambiare quadrante in modo semplice e veloce.

Il GTR 2e offre uno strumento in più!

Questo smartwatch integra un sensore per la misurazione della temperatura. Qui c’è da aprire, però, un intero capitolo poiché la lettura di questo dato è tutt’altro che immediata. Spieghiamoci meglio.

Questo smartwatch integra un sensore in grado di rilevare la temperatura delle superfici con le quali viene a contatto. Basterà attendere qualche minuto per poter leggere la temperatura – approssimativa – dell’oggetto che vogliamo misurare. Diverso è il caso in cui vogliamo misurare la temperatura corporea poiché il sensore riesce a misurare solo la temperatura della superficie della pelle e non la vera e propria temperatura corporea “core”.

Per intenderci, la temperatura che possiamo misurare con un termometro ad infrarossi posizionato nei pressi della fronte, o con un classico termometro da ascella, sarà sicuramente diversa da quella misurata al polso da questo smartwatch. Dai nostri test abbiamo rilevato che ad una temperatura corporea di circa 36,5°C corrisponde una temperatura della superficie della pelle pari a 33,8°C. Ovviamente queste considerazioni sono fatte su base empirica e non tramite test realizzati in laboratorio con strumenti scientifici.

Quello che invece è utile notare è il grafico che appare all’interno dell’applicazione per il monitoraggio della temperatura. Infatti se notiamo dei bruschi cambiamenti nella temperatura, visibili con dei picchi o con delle modifiche visibili all’interno del grafico allora potremmo andare a misurare la temperatura con uno strumento certificato e affidabile in modo da avere conferma di quanto ipotizzato. Sostanzialmente, se notiamo una modifica nel grafico, allora la nostra temperatura corporea potrebbe essere in aumento. Questo dato risulta molto utile quando non abbiamo un termometro a portata di mano oppure siamo fuori casa e vogliamo guardare al volo le nostre condizioni sullo smartwatch.

Certo, questa funzionalità da un lato è molto utile ma dall’altro è piuttosto macchinosa e quindi non ci ha convinti al 100%. Se però la mettiamo in relazione al prezzo dello smartwatch e alla presenza del sensore per il monitoraggio della saturazione dell’ossigeno nel sangue (SpO2), avremo a disposizione un pacchetto di funzionalità utili in questo periodo storico difficile.

Le altre differenze tra i due smartwatch

amazfit gtr 2e

Completano il quadro delle differenze tra questo modello e quello che abbiamo recensito qualche tempo fa le colorazioni proposte, i materiali e la durata della batteria. Innanzitutto le colorazioni del GTR 2e sono tre (grigio, nero, verde) mentre la costruzione è in alluminio, a differenza del GTR 2 che può essere realizzato sia in acciaio che in alluminio e che è disponibile in una sola variante di colore per materiale.

Ancora il GTR 2e non ha il supporto Wi-Fi ma solo Bluetooth e presenta una curvatura del display 2,5D, un po’ meno rifinita della curvatura 3D che troviamo sul GTR 2. Infine ciò che va a differenziare maggiormente questo smartwatch dal fratello maggiore è la durata della batteria che, durante l’utilizzo tipico, viene quasi raddoppiata. Se sul GTR 2 abbiamo una batteria che dura in media 14 giorni, su questo modello abbiamo una batteria che regge fino a 24 giorni.

La compatibilità con iOS è garantita

Come dicevamo anche nella recensione del GTR 2, l’applicazione Zepp offre la sincronizzazione con l’app Salute di Apple e supporta anche i widget per la schermata home di iOS 14.

L’applicazione per smartphone è facile da usare e offre il report di tutti i dati di monitoraggio dell’attività fisica, del cuore e del sonno e, quindi, un valido riepilogo sulla situazione “salute”. Ci sono anche alcuni strumenti da poter attivare direttamente dall’app, come il monitoraggio degli allenamenti, la sveglia, le notifiche e via discorrendo. Peccato manchi ancora una sezione dedicata alla temperatura.

Il prezzo da ragione al nuovo GTR 2e!

amazfit gtr 2e

Con soli 129,90€ questo dispositivo risulta davvero un best buy nella categoria. Certo, non ha la stessa intuitività di Apple Watch né tantomeno le funzioni avanzate dello smartwatch di casa Apple ma, se usato bene, potrebbe essere un valido compagno soprattutto in questo periodo segnato dalla pandemia.

E il GTS 2e?

gts 2e

Chiaramente è disponibile anche la versione dal form factor squadrato, GTS 2e, con le medesime caratteristiche tecniche e il medesimo prezzo di vendita, di 129,90€.

8

Uno smartwatch completo e performante, proposto ad un prezzo molto aggressivo e capace di effettuare tutte le misurazioni necessarie in tema di attività fisica e benessere. Non mancano le funzionalità da vero e proprio smartwatch come la ricezione delle notifiche, le watchfaces personalizzabili e le app di meteo, sveglia, ecc. La lettura della temperatura corporea è interessante ma non convince appieno. Nonostante tutto, è un valido passo in avanti rispetto al fratello maggiore, considerando il prezzo di vendita inferiore di circa 40€.

  • Design
    8
  • Display
    8
  • Hardware
    9
  • Connettività
    6,5
  • Software
    7,5
  • Audio
    6
  • Batteria
    9,5
  • Prezzo
    9,5

Leggi anche: Amazfit GTR 2 è l’alternativa definitiva ad Apple Watch? Sì, se solo avesse Alexa – RECENSIONE

iPhone 12 Viola in sconto su

Recensioni