Apple minaccia di rimuovere l’app di destra Parler dopo l’assalto al Campidoglio [APP RIMOSSA]

L'app Parler utilizzata da conservatori e gruppi di estrema destra è stata rimossa da App Store.

Apple ha minacciato di rimuovere dall’App Store Parler, l’app di social media utilizzata anche dall’estrema destra americana e accusata di aver incitato l’assalto di mercoledì al Campidoglio. AGGIORNAMENTO: l’app è stat rimossa da App Store.

parler

AGGIORNAMENTO: Apple ha rimosso l’app Parler dopo le 24 concesse agli sviluppatori. In una nota, Apple fa sapere quanto segue:

Abbiamo sempre sostenuto diversi punti di vista rappresentati su App Store, ma sulla nostra piattaforma non c’è posto per minacce di violenza e attività illegali. Parler non ha adottato misure adeguate per affrontare la proliferazione di queste minacce alla sicurezza delle persone. Abbiamo sospeso Parler dall’App Store finché non risolveranno questi problemi.

Apple ha anche risposto allo sviluppatore:

Abbiamo stabilito che le misure che descrivi sono inadeguate per affrontare la proliferazione di contenuti pericolosi e discutibili sulla tua app. Parler non ha confermato il proprio impegno a moderare e rimuovere contenuti dannosi o pericolosi che incoraggiano la violenza e attività illegali e non è conforme alle Linee guida per la revisione dell’App Store.

Nella tua risposta, hai fatto riferimento al fatto che Parler prende questi contenuti “molto seriamente da settimane”. Tuttavia, i processi che Parler ha messo in atto per moderare o prevenire la diffusione di contenuti pericolosi e illegali si sono rivelati insufficienti. Nello specifico, abbiamo continuato a trovare minacce dirette di violenza e inviti a incitare all’azione illegale in violazione della linea guida 1.1 – Sicurezza – Contenuti discutibili.

La rimozione di Parler dall’App Store impedirà ai nuovi utenti di scaricare l’app, ma il servizio continuerà a funzionare per tutti coloro che l’hanno già installata su iOS. Tuttavia, questo significa che lo sviluppatore non sarà in grado di rilasciare aggiornamenti e che future versioni di iOS potrebbero renderla obsoleta.

Inoltre l’amministratore delegato di Parler ha affermato che tutti i suoi fornitori hanno abbandonato l’azienda in seguito ai recenti divieti di Google, Apple e Amazon. “Tutti i fornitori, dai servizi di messaggi di testo ai provider di posta elettronica ai nostri avvocati, ci hanno abbandonato lo stesso giorno“.


Gli sviluppatori di Parler sono stati informati che l’app sarebbe stata rimossa a meno che non fossero state aggiunte delle funzioni di moderazione più efficaci rispetto a quelle presenti attualmente. L’app ha 24 ore di tempo per apportare le modifiche richieste.

Nell’email inviata da Apple agli sviluppatori si legge quanto segue:

Abbiamo ricevuto numerosi reclami relativi a contenuti discutibili nel tuo servizio Parler, con accuse secondo cui l’app era stata utilizzata per pianificare, coordinare e facilitare le attività illegali a Washington DC il 6 gennaio 2021 che hanno portato (tra le altre cose) alla morte, a numerosi feriti e alla distruzione di proprietà private. Sembra inoltre che l’app continui a essere utilizzata per pianificare e facilitare ulteriori attività illegali e pericolose.

Vogliamo essere chiari sul fatto che Parler è in effetti responsabile di tutti i contenuti generati dagli utenti presenti sul tuo servizio e di garantire che questo contenuto soddisfi i requisiti dell’App Store per la sicurezza e la protezione dei nostri utenti

Parler si autodefinisce una piattaforma per la libertà di parola e ha raccolto una base di utenti di estrema destra bannati da Facebook e da altri social network. Ultimamente, l’app ha guadagnato una brutta reputazione per aver ospitato molti estremisti di destra, teorici della cospirazione e molte persone che chiedono costantemente proteste e violenze sulla scia delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

Il CEO di Parler si è difeso affermando che la piattaforma rispetta la legge e altro non è che una piazza virtuale neutrale che dà la parola agli utenti:

Chiunque acquisti un telefono Apple è apparentemente un utente. Apparentemente Apple sa cosa è meglio per te dicendoti quali app potresti e non potresti usare. Apparentemente credono che Parler sia responsabile di TUTTI i contenuti generati dagli utenti su Parler. Pertanto con la stessa logica, Apple deve essere responsabile di TUTTE le azioni intraprese dai loro telefoni. Ogni autobomba, ogni conversazione illegale con il cellulare, ogni crimine illegale commesso su un iPhone, Apple deve anche essere responsabile di tutto.

Intanto, Google ha già rimosso Parler dal suo Play Store.

News