Scopri se il tuo iPhone è impermeabile e fino a che profondità

Quali sono gli iPhone resistenti all'acqua e quali le differenze tra i vari modelli? Ecco la guida completa per scoprire il grado di impermeabilità del tuo iPhone.

Dall’iPhone 7 in poi, Apple ha reso i suoi smartphone più resistenti ai liquidi con diversi gradi di protezione in base al modello. Quali sono i dispositivi “impermeabili” e fino a che punto possiamo utilizzarli in acqua?

iphone impermeabile

A partire dall’iPhone 7, tutti gli iPhone sono resistenti all’acqua. Questo significa che non correrai rischi se il telefono si bagna sotto la pioggia, se ascolti la musica sotto la doccia o se lo sciacqui sotto il rubinetto. Apple specifica inoltre che gli iPhone impermeabili sono resistenti all’acqua e al versamento accidentale di liquidi comuni, quali bibite gassate, birra, caffè, tè e succo di frutta. In caso di contatto con uno di questi liquidi, il consiglio è comunque quello di risciacquare l’area interessata con acqua del rubinetto.

Questi sono i modelli di iPhone resistenti all’acqua, agli schizzi e alla polvere con il relativo grado di resistenza:

  • iPhone 12 – IP68
  • iPhone 12 mini – IP68
  • iPhone 12 Pro – IP68
  • iPhone 12 Pro Max – IP68
  • iPhone SE (2a generazione) – IP67
  • iPhone 11 – IP68
  • iPhone 11 Pro – IP68
  • iPhone 11 Pro Max – IP68
  • iPhone XS – IP68
  • iPhone XS Max – IP68
  • iPhone XR – IP67
  • iPhone X – IP67
  • iPhone 8 – IP67
  • iPhone 8 Plus – IP67
  • iPhone 7 – IP67
  • iPhone 7 Plus – IP67

Gli iPhone 6S e modelli precedenti non sono impermeabili.

Cosa significa IP68 e IP67?

iPhone 12, iPhone 12 mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max hanno un rating di grado IP68 secondo lo standard IEC 60529 e sono resistenti a profondità massima di 6 metri fino a 30 minuti.

iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max hanno un rating di grado IP68 e sono resistenti a profondità massima di 4 metri fino a 30 minuti). iPhone 11 può essere usato a profondità massima di 2 metri fino a 30 minuti, proprio come iPhone XS e iPhone XS Max.

iPhone XR, iPhone X, iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone 7 e iPhone 7 Plus hanno un rating di grado IP67 secondo lo standard IEC 60529 e sono resistenti a profondità massima di 1 metro e fino a 30 minuti di tempo.

Le differenze di impermeabilità tra i dispositivi IP68 (standard che definisce genericamente il limite massimo) sono dovute alle diverse tipologie di test condotte da Apple sui vari modelli. In pratica, gli iPhone 12 sono stati testati con successo fino a 6 metri di profondità, mentre gli iPhone 11 Pro, ad esempio, solo fino a 4 metri.

Apple precisa inoltre  che la resistenza all’acqua, agli schizzi e alla polvere non è una caratteristica permanente e potrebbe diminuire con la normale usura. Inoltre, i danni da liquidi non sono coperti da garanzia.

Per prevenire i danni da liquidi, Apple sconsiglia queste azioni:

  • Nuotare o fare il bagno con il tuo iPhone
  • Esporre l’iPhone ad acqua pressurizzata o ad alta velocità, ad esempio mentre fai la doccia, sci d’acqua, wakeboard, surf, moto d’acqua e così via
  • Usare l’iPhone in una sauna o un bagno turco
  • Immergere intenzionalmente l’iPhone in acqua
  • Usare l’iPhone a temperature che non rientrano nell’intervallo consigliato o in condizioni di estrema umidità
  • Far cadere l’iPhone o sottoporlo ad altri impatti
  • Smontare l’iPhone o rimuovere viti dal dispositivo

Un’altra cosa fondamentale da tenere a mente è che una classificazione IP non significa che l’acqua non possa entrare nel dispositivo, ma può farlo senza comunque danneggiare l’iPhone. Se dell’acqua entra nel tuo iPhone, procedi seguendo questi passaggi:

  1. Spegni l’iPhone
  2. Pulisci il dispositivo con un panno morbido e privo di lanugine
  3. Tieni l’iPhone in posizione verticale e toccalo delicatamente per far uscire il liquido dalla porta Lightning
  4. Lascia che il tuo iPhone si asciughi naturalmente prima di provare ad accenderlo

In pratica, malgrado la loro impermeabilità, il consiglio di Apple è di non trattare l’iPhone come un dispositivo subacqueo o di utilizzarlo mentre nuotate in piscina o, peggio ancora, in acqua salata. Perché? Ovviamente, per tutelarsi in caso di danni: è vero che gli iPhone sono certificati IP67 o IP69, ma i test sono stati fatti in condizioni ideali del dispositivo, mentre l’impermeabilità può perdere efficacia in alcune condizioni (temperatura del dispositivo, piccoli danni al display, normale usura, ecc…). Insomma, dalla nostra esperienza non abbiamo mai avuto problemi di impermeabilità con i nostri iPhone, ma è bene sapere ogni minimo particolare e, soprattutto, cosa suggerisce Apple come estrema cautela.

 

Guide