iPhone 12: connettività 5G quando necessario, mmWave solo negli Stati Uniti

Grazie alla Smart Data Mode, iPhone 12 sarà in grado di capire quando usare la connettività 5G. E la connettività mmWave?

Apple ha appena annunciato il nuovo iPhone 12, il primo dispositivo di Apple ad essere dotato del supporto alla connettività 5G. Apple, però, fa un passo in più e la rende “smart”.

Grazie alla nuova “Smart Data Mode“, l’iPhone passerà automaticamente tra la rete 4G e quella 5G in base a quando le app richiedono o meno una determinata larghezza di banda. Facciamo qualche esempio pratico. Se stiamo controllando la posta elettronica o navigando sui social, iPhone 12 continuerà a utilizzare la rete 4G, anche se ci troviamo in ​​un’area supportata dal 5G.

In questo modo ridurrà il consumo di dati e quello di batteria. Se invece passiamo alla visione di un video o un film in streaming o a una videochiamata, lo smartphone passerà automaticamente al 5G, in modo da sfruttare velocità più elevate e una minore latenza.

Si tratta sicuramente di una funzione davvero smart e interessante, perchè eviterà sprechi in termini di consumo di dati, e allo stesso tempo andrà a migliorare l’autonomia del dispositivo, dato che il supporto alla connettività 5G porta inevitabilmente un maggiore consumo della batteria.

Segnaliamo inoltre che la connettività 5G mmWave più veloce è disponibile solo sugli iPhone 12 venduti negli Stati Uniti, mentre nel resto del mondo è attiva la banda sub-6GHz. mmWave è un insieme di frequenze 5G che promettono velocità superiori (fino a 500 Mbps) a brevi distanze, rendendolo più adatto per le aree urbane dense. Invece, il 5G sub-6GHz è generalmente più lento di mmWave, ma i segnali viaggiano più lontano, servendo meglio le aree suburbane e rurali. Nella maggior parte dei paesi che offrono il 5G, le reti sono solo di tipo sub-6GHz.

News