Sempre più americani cambiano iPhone ogni 3 anni

Ogni quanti anni cambi iPhone? Negli Stati Uniti, aumentano le persone che utilizzano lo smartphone per almeno 3 anni.

Una nuova ricerca pubblicata da CIRP dimostra che sempre più americani utilizzano i loro iPhone per almeno tre anni prima di sostituirli con un nuovo device.

La percentuale degli utenti americani che cambia iPhone dopo tre anni o più è aumentata dal 12% del primo trimestre del 2016 al 28% di quest’anno. La buona notizia per Apple è che la maggior parte dei possessori di iPhone aggiorna il dispositivo ogni 1 o 2 anni, anche se la percentuale si è abbassata negli ultimi anni.

Tradotto in termini pratici, questo significa che il ciclo di upgrade è rallentato e che la domanda è più bassa in un mercato giù saturo come quello degli smartphone.

Il telefono più popolare è l’iPhone 11, che di fatto ha fatto scendere le vendite dell’iPhone 8 che fino a pochi giorni fa era lo smartphone più economico nel listino Apple. Nel primo trimestre del 2020, iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max hanno rappresentato il 66% di tutti gli iPhone venduti.

E tu, ogni quanti anni cambi smartphone?

News