WhatsApp e il virus di Capodanno, che rischi ci sono su iPhone?

Bisogna davvero preoccuparsi per il virus di WhatsApp che si sta diffondendo dal primo gennaio?

Il 2020 non è iniziato nel migliore dei modi per gli utenti WhatsApp, visto che a partire da Capodanno si sta diffondendo un link contenente un virus per dispositivi mobile. Ci sono rischi anche su iOS?

account WhatsApp su più dispositivi

Il virus di Capodanno è presente all’interno di un messaggio WhatsApp che invita a cliccare su un link per aprire un fantomatico messaggio privato personalizzato con il nome reale del mittente. Proprio la personalizzazione del nome ha tratto in inganno molte persone, convinte della bontà del messaggio ricevuto. Tale messaggio ha iniziato a diffondersi tra il 31 dicembre e il primo gennaio, ma ancora oggi continua ad essere inviato e ricevuto da migliaia di utenti italiani.

virus capodanno whatsapp

Il link all’interno del messaggio nasconde un vero e proprio virus in grado di provocare problemi non solo sugli smartphone Android, ma. Se vengono eseguite ulteriori azioni, anche su iPhone:

[NomeMittente] ti ha inviato un messaggio privato!! Clicca ORA questo link per leggere il messaggio…

A quanto pare, nelle scorse ore molti utenti hanno cliccato sul link convinti che si trattasse di un vero messaggio privato ricevuto dall’amico che, magari inavvertitamente, lo aveva condiviso.

Una volta aperto il link, vi ritroverete in una landing page nella quale vi sarà chiesto di installare un profilo che, di fatto, nasconde l’adware incriminato. Nella stessa pagina è presente anche l’invito a compilare un form per ottenere dei non meglio specificati (e chiaramente finti) benefici. Ovviamente, i dati inseriti saranno utilizzati per ben altri scopi.

Installando il profilo, sul telefono può installato un malware (per la precisione un adware) che rallenta la navigazione Web caricando un numero considerevole di banner pubblicitari non sempre visibili dall’utente. Fortunatamente, non sembrano esserci invece pericoli per quanto riguarda il furto di dati sensibili memorizzati sul telefono, a meno che non li inseriate volutamente nell’eventuale form trovato all’interno del link.

Ovviamente, se ricevete questo messaggio non cliccate sul link e non condividetelo con i vostri amici. Nel caso abbiate cliccato sul link incriminato, e abbiate installato il profilo, il consiglio è quello di ripristinare il telefono soprattutto se notate rallentamenti durante la navigazione Web e nell’uso normale del dispositivo.

Fonte immagine

News