L’app ToTok rimossa dall’App Store perché spiava i suoi utenti

Il governo degli Emirati Arabi avrebbe usato l'app ToTok per spiare i suoi utenti. Apple ha già rimosso l'applicazione dallo store.

L’app di messaggistica ToTok, molto usata soprattutto in Medio Oriente, è stata rimossa dall’App Store dopo la scoperta di un tool interno che spiava gli utenti.

totok

ToTok è una delle applicazioni di messaggistica in stile WhatsApp più diffuse negli Emirati Arabi Uniti, utilizzata da milioni di utenti per tenersi in contatto. Di recente, alcuni funzionari degli Stati Uniti hanno però scoperto che l’app integrava un tool in grado di spiare gli utenti.

In particolare, l’app ToTok veniva utilizzata dal governo degli Emirati Arabi Uniti per spiare i propri cittadini. Sfruttando un tool interno, il governo era in grado di accedere a diversi dati come le conversazioni di testo in ToTok, la posizione dell’utente e la registrazione di qualsiasi suono e audio trasmesso dal dispositivo.

Il successo di ToTok era dovuto al fatto che si trattava di una delle poche applicazioni di messaggistica installabili dagli utenti negli Emirati Arabi Uniti, vista la censura del governo. A conti fatti, oggi si comprende anche il motivo di questa apparente libertà. Inoltre, negli ultimi mesi l’app aveva guadagnato un certo successo anche in Europa, Asia, Africa e Nord America. Addirittura, Huawei aveva iniziato a promuovere ToTok in alcuni spot pubblicitari.

Dopo la scoperta di questo tool interno in grado di spiare gli utenti, sia Apple che Google hanno rimosso l’app dai propri store. Gli utenti che hanno scaricato ToTok in precedenza potranno comunque utilizzare l’app, a proprio rischio e pericolo.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News