Chicco Bebecare Easy-Tech, il dispositivo anti abbandono che si collega all’iPhone

Chicco Bebecare Easy-Tech è uno dei dispositivi anti-abbandono più interessanti sul mercato per chi possiede un iPhone.

Da pochi giorni è entrato in vigore l’obbligo di installare dispositivi anti abbandono per chi trasporta in auto minori sotto i 4 anni. L’improvvisa attuazione della norma ha colto un po’ tutti di sorpresa e le polemiche non sono mancate. Tra le alternative più interessanti per chi possiede un iPhone segnaliamo il nuovo Chicco Bebecare Easy-Tech.

chicco bebe care

Dal 7 novembre è obbligatorio utilizzare un seggiolino anti abbandono per chi trasporta in auto bambini fino a 4 anni. In alternativa, e per spendere molto meno, è possibile acquistare dei dispostivi da applicare direttamente ai seggiolini già acquistati in passato. Il caos di questi giorni sta convincendo il governo a posticipare di qualche settimana le sanzioni, ma in ogni caso è indispensabile muoversi quanto prima per non farsi trovare impreparati: sono infatti previste sanzioni da 81 a 326 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente.

Tra questi, il Chicco Bebecare Easy-Tech è una delle soluzioni più interessanti per chi possiede un iPhone. Il dispositivo è universale e può essere utilizzato sia sui seggiolini già presenti sul mercato che sui nuovi seggiolini, senza alterarne la loro sicurezza. Tutto quello che bisogna fare è agganciarlo alle cinture del seggiolino o dell’auto.

La prima installazione e il relativo utilizzo del sistema richiedono solo pochi minuti, visto che poi la connessione per gli utilizzi successivi è completamente automatica, basta solo chiudere il dispositivo.

Bebecar è stato testato per rispettare i parametri di omologazione dei sistemi di ritenuta e soddisfare la conformità alle specifiche tecnico-costruttive e funzionali stabilite dal Decreto Ministeriale n.122/2019. Piccola nota: secondo alcune interpretazioni, questo dispositivo non sarebbe conforme alla legge perché non rispetta il decreto attuativo del Ministero che prevede che il dispositivo si deve attivare autonomamente senza l’intervento del genitore. E’ vero che su questo tema c’è ancora poca chiarezza, ma l’accessorio di Chicco è certificato, anche perché tutti i dispositivi di questo tipo si utilizzano tramite app, quindi il genitore si accorge immediatamente se è stato connesso correttamente, visto che emette un suono quando viene attivato.

Il dispositivo Chicco BebèCare Easy-tech ha 2 diversi livelli di allarme. La modalità di funzionamento è semplice: vi è solo bisogno del dispositivo, dell’app Chicco BebèCare (disponibile gratuitamente su App Store) e di uno smartphone con Bluetooth:

  • Avviso di primo livello: se lo smartphone dovesse allontanarsi dall’auto su cui è installato l’accessorio chiuso (e quindi attivo) o il seggiolino con il bambino a bordo, si attiverà un allarme acustico e visivo che è possibile silenziare entro 40 secondi
  • Avviso di secondo livello: si attiva nel momento in cui l’avviso di primo livello non viene silenziato nella finestra temporale prevista dall’allarme, inviando un messaggio di allarme a tutti i numeri predefiniti con le indicazioni utili a geolocalizzare l’area in cui si trova il bambino. I messaggi di allarme verso altri dispositivi sono a pagamento, ma i primi 15 sono gratuiti. I pacchetti aggiuntivi possono essere acquistati a pochi euro.

Su Amazon sono presenti anche altre alternative:

Accessori