Ruba le foto dall’iPhone di un cliente, licenziato da Apple

Un dipendente di un Apple Store è stato licenziato da Apple per aver trafugato foto private dall'iPhone di un cliente.

Apple ha deciso di licenziare in tronco un dipendente di Apple Store reo di aver rubato foto private dall’iPhone di un cliente.

Il dipendente in questione lavorava presso l’Apple Store del centro commerciale Valley Plaza a Bakersfield, in California. Apple ha affermato che questa persona “ha agito ben al di fuori delle rigide linee guida sulla privacy a cui tutti i dipendenti Apple devono attenersi“. Il dipendente è stato immediatamente licenziato.

Tutto è iniziato quando Gloria Fuentes, residente a Bakersfield, è andata all’Apple Store lunedì scorso per la riparazione dello schermo del suo iPhone. La donna ha raccontato che un dipendente Apple ha preso il suo telefono per guardarlo, prima di restituirlo. Successivamente, quel dipendente le ha inviato un messaggio di testo quando lei era tornata a casa. Questo messaggio conteneva una singola fotoestremamente personale” scattata dal telefono di Fuentes. La foto era stata scattata oltre un anno fa, quindi il dipendente ha guardato centinaia di foto.

Apple ha immediatamente avviato un’indagine interna e ha poi ritenuto che il dipendente in questione si fosse comportato in modo inappropriato.

Fuentes ha denunciato il caso al dipartimento di polizia di Bakersfield. Attualmente è un’indagine aperta e potrebbero quindi esserci anche conseguenze penali.

News