iOS 13 limiterà l’accesso ai dati in background a Facebook Messenger e WhatsApp

Un imminente cambiamento in iOS 13 limiterà le pratiche di raccolta dei dati utilizzando le API VoIP, una novità che avrà un enorme impatto su app come Facebook Messenger e WhatsApp, che dovranno essere riprogettate.

Facebook Messenger e WhatsApp consentono agli utenti di effettuare chiamate tramite Internet e di ascoltare quelle chiamate, le app vengono eseguite in background su un iPhone o iPad in modo che le chiamate possano connettersi rapidamente. Durante l’esecuzione in background, le app sono anche in grado di raccogliere dati, cosa che non potrà più avvenire con Apple iOS 13.

L’accesso in background per app come Facebook Messenger e WhatsApp sarà limitato esclusivamente alle chiamate via Internet in futuro, senza la possibilità di raccogliere dati in background. Per questo motivo Facebook sarà costretta a riprogettare le sue app di messaggistica e tale novità sembra avrà un “impatto particolarmente pesante” su WhatsApp, che utilizza la funzione di chiamata via Internet anche per altre funzioni, inclusa la crittografia end-to-end.

Anche altri sviluppatori di app di messaggistica che hanno utilizzato la medesima funzione per mantenere le app in esecuzione in background sui dispositivi iOS dovranno riprogettare le loro app, tra cui troviamo anche Snapchat, WeChat e altre.

Apple afferma che tale modifica proteggerà la privacy degli utenti e inoltre comporterà miglioramenti delle prestazioni per i dispositivi iOS, visto che l’utilizzo di app in background va a ridurre le risorse a disposizione del sistema e l tempo stesso riduce la durata della batteria.

News