iOS 13 beta 3 introduce la nuova “magica” funzione ‘FaceTime Attention Correction’

Con iOS 13 beta 3, Apple ha introdotto la nuova funzione “FaceTime Attention Correction”, pensata per rendere più accurato il contatto degli occhi con la fotocamera durante le videochiamate. Lo sviluppatore Will Sigmon spiega come funziona FaceTime Attention Correction: “Guardando sullo schermo (e non sulla fotocamera) durante una videochiamata, iOS crea una foto di me che fisso la fotocamera”. Tale modalità è attiva solo su iPhone XS e XS Max, non su iPhone X. Apple cerca quindi di risolvere un problema tipico delle videochiamate. Quando parliamo con qualcuno, tendiamo a guardare lo schermo per visualizzare il volto dell’altra persona e raramente fissiamo la fotocamera frontale. Con iOS 13, Apple sfrutta ARKit per creare una sorta di simulazione dei nostri occhi e far sembrare che guardino sempre all’interno della fotocamera, così da creare un contatto visivo con l’interlocutore durante le chiamate FaceTime. Il tutto avviene in tempo reale.

Il risultato non è ancora dei migliori, visto che l’interlocutore vede una sorta di sagoma immobile con gli occhi, ma è probabile che la funzione venga migliorata con le prossime beta.  

iPhone 13 Pro disponibile su

News