Arrivano le Philips Hue Bluetooth che non hanno bisogno del Bridge

Philips ha lanciato la nuova versione delle lampadine smart Hue che, grazie al Bluetooth, possono essere installate senza più la necessità di avere alcun bridge per attivare la connessione.

I tre prodotti lanciati oggi, insieme a tutti quelli che saranno lanciati tra il 2019 e il 2020, funzioneranno tramite Bluetooth e senza la necessità del Philips Hue Bridge. I nuovi Philips Hue Bluetooth includono la tradizionale lampadina A19 e la lampadina LED dimmabile R30, entrambe disponibili in bianco, White Ambiance e Colour Ambiance. La prima permette di regolare solo la luminosità, la seconda di impostare anche la tonalità di luce bianca, mentre la terza permette l’accesso a milioni di colori e sfumature di luce bianca.

Prima di questi nuovi modelli, le lampadine Philips Hue dovevano essere collegate ad un apposito bridge che utilizzava la rete Wi-Fi per comunicare con ciascuna lampadina smart. Le nuove versioni Bluetooth consentono un’installazione più veloce e rapida, senza la necessità di alcun ponte. Con l’app iOS potranno essere collegate fino a 10 luci Philips Hue Bluetooth, anche tramite comandi vocali Amazon Alexa e Google Assistant. Per poter aggiungere più lampadine, utilizzare Siri e controllare le lampadine tramite l’app Casa e HomeKit, è ancora necessario installare il Bridge Hue.

Le nuove Philips Hue hanno prezzi che vanno dai 14,99 ai 49,99 dollari. Al momento disponibili solo negli Stati Uniti.

Accessori