La base di iPhone attivi in Cina cresce mese dopo mese

19 giugno 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Secondo i dati pubblicati dall’analista Katy Huberty della Morgan Stanley, la base iPhone attivi in Cina è aumentata per il quinto mese consecutivo anno su anno, da gennaio a maggio.

Apple ha guadagnato 51 punti base per una quota di mercato del 19.5% nel mese di maggio, con una leggera frenata rispetto alla media di 190 punti base guadagnati nei precedenti quattro mesi. Di fatto, insieme alla crescita dell’App Store, questi dati confermano una lenta ripresa di Apple in Cina: “Si tratta di dati importanti che contrastano con quanto visto negli ultimi mesi del 2018 e con i timori di un calo drammatico previsto da alcuni investitori“.

“Secondo noi” ha detto l’analista della Morgan Stanley, “i tagli dei prezzi degli iPhone, nuove opzioni di finanziamento, tasse ridotta e una maggiore fiducia dei consumatori cinesi stanno contribuendo a mantenere stabile la richiesta di smartphone Apple, a dispetto delle previsioni passate“.

L’analista ha inoltre rilevato che un gruppo di 53 fornitori di Apple con sede a Taiwan ha registrato una crescita dei ricavi superiore alla media negli ultimi tre mesi, sebbene nei prossimi due trimestri si prevedano ancora vendite degli iPhone in calo anno su anno a livello globale. Secondo Huberty, se si risolvessero anche i problemi commerciali tra Stati Uniti e Cina, la situazione potrebbe migliorare ancora di più nei prossimi mesi.

 

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.