Mark Zuckerberg risponde alle accuse del co-fondatore di Facebook

13 maggio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Dopo le dichiarazioni del co-fondatore di Facebook Chris Hughes, che ha accusato la sua ex azienda di avere il monopolio e di dover effettuare un breakup per staccarsi da Instagram e WhatsApp, non si è fatta attendere la risposta di Mark Zuckerberg.

Chris Hughes ha detto che il più grande errore della Federal Trade Commission negli ultimi anni è stato quello di consentire a Facebook di acquisire Instagram e WhatsApp: molti utenti hanno abbandonato Facebook dopo lo scandalo Cambridge Analytica, ma non hanno lasciato del tutto l’ecosistema di Facebook perché continuano ad utilizzare Instagram e WhatsApp, visto che molte persone non sanno nemmeno che tali piattaforme sono state acquistate da Mark Zuckerberg.

Il CEO di Facebook non è stato in silenzio e ha rilasciato una dichiarazione alla CNBC per rispondere a queste affermazioni, dicendo che “quello che propone Hughes non farà nulla per aiutare gli utenti“.

Zuckerberg ritiene che l’immensa dimensione e il grande potere di Facebook siano aspetti positivi per gli utenti che “tengono alla democrazie a alle elezioni“. In particolare, il CEO fa notare che Facebook ha speso miliardi di dollari all’anno per combattere contro le interferenze elettorali: “Se quello che ti interessa è la democrazia e le elezioni, allora vuoi che un’azienda come la nostra investa miliardi di dollari all’anno, come abbiamo fatto, nella realizzazione di strumenti davvero avanzati per combattere le interferenze elettorali“.

E ancora, “… quest’anno il nostro budget per la sicurezza è superiore rispetto a tutte le entrate della nostra azienda quando fummo quotati pubblicamente una decina di anni fa. Tutto questo grazie al fatto che siamo stati in grado di creare un business di successo che ora può supportare questi strumenti avanzati”.

Insomma, secondo Zuckerberg proprio il fatto che Facebook sia così grande è garanzia di tutela per i consumatori, visto che l’azienda può investire miliardi di dollari nel tutelare la democrazia e combattere gli strumenti che cercano di orientare in modo non consono le elezioni.

Cosa ne pensate?

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.