Contenuti porno e inappropriati, il governo indiano chiede ad Apple di rimuovere l’app TikTok [AGGIORNATO]

Il governo indiano ha chiesto ad Apple e Google di rimuovere la popolare app cinese TikTok dai rispettivi store, visto che lo sviluppatore ByteDance non riesce a proteggere i suoi utenti dalla presenza di contenuti inappropriati.

AGGIORNAMENTO: Dopo la richiesta del governo indiano, Apple ha rimosso l’app TikTok dall’App Store del paese. Lo stesso ha fatto anche Google. Il 40% degli utenti dell’app sono localizzati proprio in India, quindi si tratta di una grave situazione per la software house. 

L’ordine del governo indiano è arrivato dopo che lo sviluppatore ByteDance di TikTok non è stato in grado di proteggere i minori dai contenuti inappropriati presenti all’interno dell’app, malgrado siano stati cancellati 6 milioni di video nelle ultime settimane. Ad Apple e Google è stato quindi chiesto di rimuovere l’applicazione dai rispettivi store in India. Il problema è che, pur rimouovendo l’applicazione dagli store, chi ha già scaricato TikTok potrà continuare ad utilizzarla senza problemi.

La ByteDance sta cercando di impedire quanto richiesto dal governo indiano, sostenendo che un divieto di questo tipo creerebbe un danno irreparabile per l’economia della software house. Richiesta che, però, non è stata accolta dalla Corte Suprema dell’India, che ha invece confermato la rimozione dell’app da App Store e Google Play Store.

Il problema è dovuto al fatto che in TikTok sono presenti sempre più contenuti pornografici e inappropriati, non adatti ad un pubblico di minorenni che rappresenta una fetta importante dell’utenza di questa applicazione.

TikTok è una delle app più popolari al mondo, grazie ad un’ascesa senza interruzioni iniziata nel 2018. Nel primo trimestre del 2019, l’app ha conquistato 188 milioni di nuovi utenti a livello globale.

News