iOS 13: Dark Mode, novità per Safari e Mail, gesture undo e tanto altro

15 aprile 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)
FEATURED

iOS 13 sarà presentato il 3 giugno durante il keynote di apertura della WWDC 2019, ma già ora possiamo svelare alcune delle novità che vedremo sul nuovo sistema operativo mobile di Apple.

9to5Mac è venuta in possesso di diverse informazioni in anteprima che anticipano alcune delle novità che vedremo su iOS 13.

Dark Mode e Multitasking

La tanto attesa modalità scura arriverà su iPhone e iPad con iOS 13. Ci sarà una Dark Mode a livello di sistema che potrà essere attivata nelle impostazioni, inclusa una versione ad alto contrasto simile a quella già disponibile su macOS.

Sfruttando il nuovo sistema Marzipan, le app universali per iPad compatibili anche su Mac potranno supportare la dark mode su entrambi i sistemi.

Su iPad ci sarà anche la possibilità di aprire più finestre della stessa app.  Ogni finestra potrà essere impostata in una porzione fissa dello schermo, ma potrà essere spostata tramite gesture di trascinamento. La scheda dell’app potrà quindi essere spostata liberamente, consentendo  poiall’utente di impilarle una sopra l’altra grazie ad un effetto profondità che renderà la loro gestione molto semplice. Ogni scheda potrà poi essere trascinata e gettata via per essere eliminata.

Undo Gesture, Safari, font

iOS 13 integrerà un sistema di annullamento standard, che attualmente richiede di scuotere fisicamente il dispositivo. Il nuovo sistema operativo introdurrà una gesture di annullamento su iPad che potrà essere utilizzata durante l’immissione di un qualsiasi testo. La gesture inizia con un tocco a tre dita sull’area della tastiera, per poi scorrere verso sinistra e verso destra per annullare l’immissione del testo.

Quando verrà aperta la tastiera su iOS 13 per la prima volta, verrà mostrato un tutorial che spiegherà nel dettaglio come utilizzare questa nuova gesture. Anche gli sviluppatori potranno utilizzare questa interazione tramite API pubblica rilasciata da Apple.

Safari su iOS 13 per iPad richiederà automaticamente una versione desktop dei siti Web quando necessario, evitando un problema molto comune che porta i siti ad essere aperti in modalità mobile anche su iPad. L’esempio più noto è quello di YouTube.com.

Cambia anche la gestione dei font su iOS 13. Il nuovo sistema operativo non richiederà più di installare un profilo per poter ottenere nuovi font di sistema. Il tutto verrà gestito da un nuovo pannello nelle Impostazioni, che permetterà agli utenti di installare facilmente nuovi font presenti ad esempio di un documento.

Mail e produttività

Finalmente, l’app Mail sarà molto più smart e con funzioni avanzate. La nuova versione presente in iOS 13 consentirà di organizzare i messaggi in categorie, tutte ricercabili con l’apposito box di ricerca. Gli utenti potranno anche aggiungere i messaggi ad una coda di lettura “leggi in seguito“.

Apple sta inoltre lavorando per semplificare la collaborazione tra app in Mail relativamente ai documenti di terze parti, con funzioni simili a quelle già disponibili nelle app di produttività dell’azienda come Pages, Numbers e Keynote.

L’attenzione alla produttività su iOS continua con l’introduzione di nuove gesture per consentire la selezione di più elementi nelle viste di tabelle e raccolte, che costituiscono la maggior parte delle interfacce utente presenti nelle app che elencano grandi quantità di dati. La funzione sarà molto simile al clic e al trascinamento in Finder su Mac per la selezione di più file.

Ci sarà anche la possibilità per gli sviluppatori di utilizzare un diverso stile della barra di stato (chiaro o scuro) per ciascun lato di una vista divisa (app side-by-side), che dovrebbe prevenire i problemi che si verificano attualmente in alcune app in cui è presente la barra di stato. Su iPad verrà integrata anche una funzione in stile Split View su Mac.

Altre novità

Su iOS 13 avremo anche un’app Promemoria completamente rivisitata, una nuova interfaccia Volume (andrà finalmente in pensione l’attuale HUD che copre la parte centrale dello schermo) e una gestione più intelligente di “Hey Siri” per evitare i falsi positivi.

Saranno apportati miglioramenti anche per le tastiera multilingua, la dettatura e la stampa in-app.

Queste sono solo le novità emerse oggi, ma iOS 13 potrebbe includere anche altre modifiche non ancora note.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.