Nanoleaf Aurora, le più divertenti luci smart che tu possa provare

25 febbraio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

La tecnologia deve aiutare la produttività, renderci la vita migliore, facilitare alcuni compiti e, come in questo caso, farci anche divertire. Malgrado sia uscito in commercio oltre un anno fa, lo Smarter Kit Nanoleaf Aurora è ancora oggi uno dei sistemi di luci smart più divertenti e particolari in commercio. Ecco la nostra prova.

Di cosa si tratta?

Nanoleaf Aurora è un kit di luci a forma triangolare pensate non solo per chi vuole dare un tocco smart alla propria abitazione o al proprio ufficio, ma anche per chi ama il design. O per chi vuole aggiungere un po’ di divertimento al proprio ambiente domestico.

 

Nello Smarter Kit troviamo tutto quello che server per utilizzare fin da subito queste luci: 9 pannelli triangolari, cavo, blocchi di collegamento e alimentatore. Il Nanoleaf Aurora nella versione Smarter Kit è quindi composto da nove pannelli Led e nove connettori che permettono molteplici combinazioni geometriche e da un piccolo controller che ne comanda l’accensione, lo spegnimento e le variazioni cromatiche. Il controller ha anche un tasto fisico di facile accesso per spegnere o accendere le luci senza dover utilizzare lo smartphone.

Nello specifico si tratta di 9 pannelli modulari di forma triangolare (259 mm x 250 mm), che possono essere disposti come preferiamo e in qualsiasi tipo di forma e direzione. I pannelli sono formati da LED RGBW a 16.7 millioni di colori più bianco.

Proprio per la possibilità di gestire in modo avanzato le colorazioni e di applicarli a parete nelle forme che preferiamo, i pannelli si adattano a qualsiasi tipo di ambiente: salotto, camera da letto, cameretta, ma anche uffici e negozi.

Il montaggio

Il kit comprende 9 pannelli che possono essere facilmente fissati alla parete. La cosa interessante e comoda è che non serve praticare fori sul muro, visto che ogni pannello è dotato di strisce di montaggio bioadesive 3M che resistono al tempo e possono anche essere riutilizzate se vogliamo spostare la posizione dei vari pannelli.

Insomma, dobbiamo solo decidere come posizionare i vari pannelli e il gioco è fatto. L’unico punto dolente è l’alimentazione, visto che è necessario collegare il cavo ad una presa e questo può limitarne il montaggio in alcuni punti della casa.

Un consiglio? Prima di iniziare con l’applicazione a parete provate le varie forme su un tavolo o utilizzando i fogli di carta triangolari (delle stesse dimensioni dei pannelli) che trovate in confezione. Una volta montati tutti i pannelli, inoltre, non sarà facile girarli o spostarli, quindi procedete direttamente nella posizione esatta che avete scelto per la vostra casa.

Per quanto riguarda il collegamento con lo smartphone per la gestione di tutte le funzioni di Aurora, basta connettere il sistema alla rete domestica in Wi-Fi. Per questo motivo, l’unica cosa importante è posizionare il tutto entro il raggio d’azione del router Wi-Fi in modo da consentire l’interazione con lo smartphone senza alcun tipo di problema o rallentamento.

Tra l’altro, è possibile acquistare a parte altri pannelli fino a creare kit da un massimo di 30 pezzi per singolo controller. Aggiungendo altri controller è possibile creare sistemi di illuminazione complessi, facili da pilotare tramite un unico smartphone.

Le funzioni

Abbiamo capito cosa fa, abbiamo visto come si monta, ma quali sono le funzioni smart di Aurora?

Partiamo subito dicendo che il sistema Nanoleaf è compatibile con HomeKit di Apple, ma anche con Alexa, ITFF, Google Home e dispositivi Android. Non manca praticamente nulla. Quello che ci interessa più da vicino è proprio l’integrazione con HomeKit, che ci permette di gestire Aurora direttamente dall’app Casa con la possibilità di creare anche scene personalizzate.

Dall’applicazione è possibile personalizzare la propria illuminazione, scegliendo in una tavolozza di 16,7 milioni di colori. La luce bianca è regolabile tra i 927 C° e 6227 C°, passando dalle tonalità calde del tramonto a quelle brillanti della luce diurna. Le variazioni di luce possono essere personalizzate in base alle proprie esigenze, grazie all’impostazione di alert che garantiscono una completa automazione dell’impianto.

L’app funziona davvero bene, è intuitiva e ci permette di gestire le varie opzioni in modo semplice e veloce.

Ovviamente, ogni regolazione può essere gestita su singolo pannello (colore, accensione, spegnimento, ecc…), così da creare giochi di luci e colorazioni sempre diverse. Una soluzione davvero interessante, non solo per la casa ma anche per attività come ristoranti o hotel che possono creare atmosfere particolari in base al tipo di serata, di clientela, di stanza, di evento e così via.

Attraverso l’app Nanoleaf Smarter Series si possono poi creare anche delle animazioni sfruttando veri e propri effetti speciali. Dalla colorazione statica, possibile su differenti livelli di intensità, a quella random in cui ogni pannello Led assume colori casuali. Ad esempio, attivando la funzione flow ogni pannello fa scorrere i colori secondo precise direzioni e sfumature. La funzione fade invece ci permette di mettere in ciclo tutti i colori insieme. Dal menu possiamo anche modificare il modo in cui gli effetti intervengono, ad esempio regolando la velocità delle animazioni, la durata di un determinato colore su ogni pannello, il passaggio istantaneo da un colore all’altro  e così via. 

Piccola parentesi: con il modulo aggiuntivo Rhythm acquistabile a parte (non testato da noi), è possibile ampliare le potenzialità del sistema luminoso Nanoleaf. In particolare, questo dispositivo consente di mutare colore e alternarsi al ritmo della musica o dei rumori ambientali. Per far ascoltare i suoni al sistema Aurora si può sfruttare il microfono interno del modulo aggiuntivo o collegare una qualsiasi fonte audio tramite mini-jack. Dall’app si possono gestire le varie animazioni da attivare sui pannelli. Il costo su Amazon è di 45€, ora in offerta.

A prescindere da questo accessorio, tramite Siri possiamo gestire anche l’accensione e lo spegnimento dei vari pannelli, oltre che programmare il tutto tramite le impostazioni dell’app casa (sia in base all’orario che in base alle scene che andremo a creare con altri accessori HomeKit).

Conclusioni

Nanoleaf Aurora è un kit di luci smart molto particolare, unico nel suo genere. Possiamo creare le forme che vogliamo e abbiamo a disposizione 9 pannelli che possiamo colorare come e quando vogliamo. Il sistema Rhythm aggiunge un tocco di interazione e divertimento in più, ma anche senza è possibile creare ambienti nuovi in casa e in qualsiasi altro luogo chiuso. Basterà cambiare colore per dare un tocco tutto nuovo al salotto, alla camera da letto o al negozio.

Certo, questo kit non è pensato per illuminare per bene una stanza, ma solo per creare giochi di luce particolari e ambienti soffusi. I pannelli sono luminosi e offrono colori vivi e mai sbiaditi, inoltre sono facili da montare. La compatibilità con HomeKit è un plus da non sottovalutare.

Smarter Kit Nanoleaf Aurora è disponibile su Amazon al prezzo di 215€. Distribuito in Italia da Nital.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.