L’Enterpise Program di Apple utilizzato anche per distribuire app pirata

14 febbraio 2019 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

L’uso improprio dei certificati del programma di sviluppo aziendale di Apple continua a dare notizia: non solo applicazioni porno o con premi in denaro per chi condivide dati, ma anche versioni hackerate di popolari app come Minecraft, Pokemon Go, Spotify e Angry Birds.

Sfruttando i cosiddetti certificati per sviluppatori aziendali, vengono distribuite versioni pirata di molte applicazioni, così da permettere agli utenti di utilizzare ad esempio Spotify senza pagare e senza interruzioni pubblicitarie, o di avere gratuitamente acquisti in-app su Pokemon Go e Minecraft. Queste versioni hackerate delle app privano gli sviluppatori di importanti introiti e, ovviamente, violano tutte le norme previste da Apple su App Store.

In cambio, gli hacker chiedono agli utenti di pagare delle quote annuali molto più basse rispetto a quelle previste dalle relative app. Apple ha già rimosso alcuni account di sviluppatori che sfruttano il programma aziendale per distribuire app illegali, ma alcuni rimangono ancora attivi (presumiamo lo saranno per breve tempo…).

Di fatto, l’Enteprise Program sembra essere diventato territorio di conquista per chi vuole distribuire app che altrimenti non sarebbero mai finite sull’App Store. Di sicuro, Apple dovrà modificare qualcosa e attivare maggiori controlli anche su queste app.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.