Secondo Larry Kudlow la Cina potrebbe aver rubato alcune tecnologie di Apple

05 gennaio 2019 di Luca Ansevini

Tornano nuovamente ad alzarsi i toni nella burrascosa questione legata al rapporto Cine-USA e questa volta a far sentire la propria voce è Larry Kudlow, direttore del Consiglio economico nazionale americano, che scende in difesa di Apple.

In un’intervista a Bloomberg arriva infatti dalla Casa Bianca un’accusa davvero forte di furto di proprietà intellettuali di Apple. “Non voglio fare congetture ma la tecnologia Apple potrebbe essere stata rubata dalla Cina e ora la Cina sta diventando molto competitiva con Apple” sono le parole uscite dalla bocca di Mr Kudlow, parole certamente molto forti che al di la della veridicità o meno delle stesse potrebbe ulteriormente inasprire i già funesti rapporti con la Cina, sempre più in crisi a causa dei dazi imposti dall’amministrazione Trump.

Questa nuova dichiarazione arriva a pochi giorni di distanza dalla revisione delle stime di fatturato di Apple le cui cause, secondo il CEO dell’azienda Tim Cook, sarebbero da attribuire in parte alle scarse vendite nel mercato cinese causate dalla paura di una guerra commerciale tra Cine e Stati Uniti.

Larry Kudlow non ha fornito ulteriori specifiche informazioni a supporto delle sue accuse e la speranza è che il rapporto tra Cine e Stati Uniti non vada ulteriormente ad inasprirsi causando sempre più prodotto ai prodotti di origine americana e all’azienda di Cupertino.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.