Il bug Unicode “Black dot” colpisce anche iOS: ecco come risolvere

Anche iOS è colpito dal bug Unicode denominato “black dot” e diffusosi inizialmente sulla versione Android di WhatsApp. Rispetto al sistema operativo di Google, su iOS c’è però qualche differenza. Ecco come risolvere.

Su Android, bastava scrivere <⚫> 👈🏻 su WhatsApp per mandare in crash il sistema. Anche su iOS avviene una cosa simile, ma non è il carattere ⚫ a causare da solo il blocco dell’app Messaggi su iPhone e iPad.

Il problema è che la stringa contiene una grande quantità di caratteri Unicode nascosti che di fatto  mandano in tilt il processore dei dispositivi, siano essi Android o iOS. Su iPhone, ad esempio, più il modello è datato e più velocemente si nota il rallentamento delle prestazioni che, in rari casi, porta al blocco completo del dispositivo.

Su un iPhone recente come il modello X, invece, è necessario ripetere più volte lo stesso messaggio per far rallentare il dispositivo. Il bug è ancora presente sia su iOS 11.3 che nelle ultime beta di iOS 11.4. Il problema sembra verificarsi solo nell’app Messaggi.

Se qualcuno vi invia questo messaggio nell’app Messaggi di iOS, sugli iPhone più recenti potete facilmente risolvere chiudendo forzatamente l’app. Una volta chiusa, utilizzate il 3D Touch sull’icona dell’app Messaggi e selezionate “Nuovo Messaggio“, in modo che l’app possa aprirsi senza alcun tipo di problema. Aperta l’app, non dovete far altro che chiudere la finestra del nuovo messaggio e cancellare l’intera conversazione che conteneva i caratteri incriminati. In alternativa, potete accedere al vostro iCloud da un altro dispositivo Apple sincronizzato, così da poter eliminare da remoto il messaggio.

Inoltre, sugli iPhone che non hanno il 3D Touch (dall’iPhone 4s all’iPhone 6, compreso il modello iPhone SE), dopo aver chiuso forzatamente l’app Messaggi, è possibile chiedere a Siri di rispondere al mittente che ha inviato il messaggio incriminato. Una volta apertasi l’app, è sufficiente cliccare sulla lista delle conversazioni ed eliminare quella contenente il carattere.

Tra l’altro, non è la prima volta che iOS soffre di bug legati ai caratteri Unicode, anche se tutti sono stati tempestivamente corretti da Apple.

Ovviamente, il problema non riguarda Android o iOS come sistemi operativi, ma Unicode. Questo sistema di codifica è molto complesso ed è praticamente impossibile per i vari produttori di smartphone scovare ed eliminare tutti i bug relativi ai singoli caratteri o a più caratteri messi insieme.

E’ una sorta di corsa tra gatto e topo. Apple è stata però sempre tempestiva nel correggere questi bug e speriamo avvenga la stessa cosa anche con il “black dot“.

 

 

News