iOS 12, l'ex presidente di Windows parla della nuova strategia scelta da Apple - iPhone Italia

iOS 12, l’ex presidente di Windows parla della nuova strategia scelta da Apple

13 febbraio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Secondo Steven Sinofsky, noto ex-presidente di Microsoft Windows, la scelta presa da Apple di concentrarsi sul miglioramento delle prestazioni e sulle ottimizzazioni in iOS non è propriamente una “rivoluzione”, ma una fase naturale nella scala di sviluppo di un sistema operativo.

Sul suo profilo Twitter, Steven Sinofsky ha scritto che “Quello che succede ad un progetto in crescita nel tempo è che i processi e gli approcci devono essere ripensati. Significa solo che ci si concentra su altre priorità come i test di integrazione e le ottimizzazioni”. 

Il cambiamento potrebbe sembrare “epocale” per chi lavora in Apple e per gli utenti che seguono le vicende dell’azienda, visto che su iOS non era mai avvenuta una cosa del genere, ma l’ex-presidente di Windows non è d’accordo: “Dal mio punto di vista, questa scelta è stata presa perchè alcuni prodotti Apple vengono ora percepiti come meno stabili e con più bug. Io penso che l’hardware e il software Apple abbiano una qualità che il nostro settore non ha mai visto prima. Malgrado questo, arriva comunque un momento in cui bisogna concentrarsi principalmente sulle ottimizzazioni”.

Cosa ne pensate?

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Danilo Pirazzoli

    Credo che abbia ragione al 100%.
    Nonostante la fama anche Windows ha lavorato molto sulla stabilità e l’affidabilità, ma è ancora anni luce dall’essere esente da problemi, soprattutto, a mio avviso, a causa della tanta spazzatura che si trova in internet.

  • Jos78

    Non lo so. Le ottimizzazioni mi sembrano scontate, forse poteva essere il momento di una nuova rivoluzione lato interfaccia utente, in stile iOS 7.

  • Neu

    Alla fine iOS 7 ha cambiato solo le icone… la struttura del sistema è pressoché la stessa sin da iPhone OS 1(aggiunti nel tempo funzioni quali multitasking, centro notifiche, centro di controllo ecc)… quest’anno sono state cambiate delle icone e altre verranno aggiornate nel tempo

  • Totalmente giusto.

  • Shadownet

    Guarda da sviluppatore apple , ti posso solo dire che ios 11 è la versione peggiore di sempre : problemi di drain batteria mai risolti, bug su bug , dispositivi anche abbastanza recenti ( penso a iphone 7 ma anche al 6s che ho) che diventano laggosi ; problemi di portata del wifi; problema nessun servizio quando si attiva e poi si disattiva modalità aero e potrei continuare . Lato grafica a me piaceva lo scheumorfismo ma vabbè … direi che è meglio concentarsi sui problemi suddetti e poi pensare magari a un restyling

  • CAIO METAL 2

    Lavorando a progetti biennali potrebbero portare novità più complete e succose fin dal rilascio, senza introdurre novità castrate testate per pochi mesi, instabili, per poi aver la necessità di essere corrette nei mesi successivi

    vedi Apple Music, Apple Maps, iCloud Drive (che al rilascio erano pressoché inutili e imbarazzanti)

    In sostanza, quando introducono nuove funzioni, queste devono essere complete e testate da più tempo rispetto ad ora

  • Danilo Pirazzoli

    Ho iPhone 5s, 6s plus e X, tutti con iOS 11, avessi mai avuto anche uno solo dei bug da te citati. In effetti nessuno di quelli che conosco se ne lamenta, saremo fortunati.
    Sviluppatore Apple non è una qualifica per capire meglio i problemi di utilizzo, perché dirlo?

  • Jos78

    Si anche tu hai ragione, ma la UI passa anche da ripensare l’interazione con il telefono, non una pura riverniciatura del layout. Per esempio, l’impatto della rimozione del tasto Home è stato – se ci pensi – al momento relativamente limitato, perché l’esperienza è rimasta tutto sommato vicina a quella dei telefoni con il bottoncione 🙂

  • Neu

    Ah si si indubbiamente, io mi riferivo al fatto di inserire widget o robe strane nella springboard

  • Neu

    Ahimè ha ragione, io ho riscontrato il bug dei dati cellulare, che non si riattivavano dopo il ritorno dalla modalità aereo e problemi di ricezione wifi su iPad Pro (migliorato però con iOS 11.3 beta)

  • Marcy

    “arriva comunque un momento in cui bisogna concentrarsi principalmente sulle ottimizzazioni”
    Bhe…leggendo le risposte sopra,mi vien da sorridere…
    Se vengono dette da un utente è “un’hater!”
    Dette da “un’EX” windows…ha tutte le ragioni!
    ahahah…O.o

  • janjiexpendable

    non è che se non li riscontri tu sti bug, allora deve essere la regola per tutti…

  • Fabio

    Mi faccio portavoce dello sviluppatore. Se sono utente vedo i difetti del mio telefono e non posso in alcun modo generalizzarne la portata. Se sono sviluppatore di applicazioni per una piattaforma le testo su diversi sistemi operativi e su diversi terminali. Inoltre ho accesso a tutta la documentazione di problemi che hanno avuto i beta tester e gli utenti che usano le mie applicazioni.
    Qualche generalizzazione in più uno sviluppatore direi che la può fare.

  • Danilo Pirazzoli

    E già, la regola è il bug!
    Invece no, se su tanti utenti esce un bug vuol dire che il sistema, tutto sommato, è riuscito, ma nessun sistema sarà mai perfetto.
    Dire che iOS 11 non sia esente da sporadici bug non deve equivalere a dire che è il peggiore iOS di sempre.

  • Shadownet

    Lo dico perché in fase di sviluppo sono cose che ti rovinano non poco il lavoro … fortunato te , io riporto i miei casi personali che poi sono anche quelli di altri 👌

  • Shadownet

    🙂

  • Ha tutte le ragioni perché l’ex Microsoft ha argomentato in maniera puntuale e dall’alto della sua esperienza ha centrato il punto. Così come chi ha commentato, che commenta secondo la propria di esperienza e nessuno ha detto dell’hater a nessun altro.

  • Michelinu

    Hai provato un semplice ripristino delle impostazioni di rete?

  • Neu

    È l’unico modo per farlo tornare quando sparisce, ma è un bug che si ripresenta in modo random dopo un certo lasso di tempo

  • janjiexpendable

    ehm, forse non hai colto il senso della mia frase…

  • Riccardo Petrocchi

    Anche con iOS 9 fecero lo stesso mi pare.

  • CAIO METAL 2

    iPhone SE e iPhone X zero problemi, zero anche su iPhone 6 dopo aver cambiato la batteria a causa del downclock
    iPad Air 2 e iPad Pro 10.5 idem

  • Marcy

    “e nessuno ha detto dell’hater a nessun altro.” O.o
    Beh,se non in questa discussione… credo hai la memoria corta…eheheh

    “ha argomentato in maniera puntuale e dall’alto della sua esperienza ha centrato il punto”
    Sono mesi che dico…che sia ora che apple si concentrasse di più sull’ottimizzazione dei dispositivi,non far fare da “beta tester agli utenti” e concentrarsi un pò meno al “solo profitto”!

  • Io non mi permetterei mai di darti dell’hater.

    Ti ho dato del troll quando nonostante fossi palesemente, totalmente e spudoratamente non competente sull’argomento ti sei inalberato in battaglie di “opinione” per partito preso.

    Sulla questione (che abbiamo affrontato in diversi podcast nel corso degli ultimi due anni e che mi vede totalmente d’accordo con quanto ha dichiarato l’ex Microsoft) non è questione di profitti, Apple sa benissimo che farebbe vendere più ”l’effetto Novità” di due menu progettati in due settimane che lo sviluppo software portato avanti mesi e mesi. Almeno nel breve periodo.

    La scelta è diversa, purtroppo il tuo atteggiamento aprioristico nell’approcciare qualunque argomento tratti Apple ti rende miope, la scelta qui è tra puntare alla novità (facile da vendere) piuttosto che alla qualità che non ti fa vendere nell’immediato, ma rende la tua clientela soddisfatta e alza la customer satisfaction dei tuoi prodotti lungo l’intero ciclo di vita del prodotto.

    Avevano parzialmente già fatto questa mossa con iOS 9, la rifaranno col 12 e io, per quel che vale, non potrei essere più d’accordo, perché lo sostengo da tempo.

    Farne un discorso di profitti non c’entra niente, perché è evidente che fanno questa mossa perché pensano che puntare alla qualità possa premiare, dapprima sul piano della maggiore soddisfazione dei clienti e poi su quello dei profitti, certo, nel lungo periodo.

  • Paul

    ios 9 gira ancora oggi sul mio SE e a parte che ho dovuto nascondere l’icona dell’orologio per rendere senza balbuzie e liscia l’apertura del control center e del menù in alto a tendina (penso sia colpa del live clock che consuma risorse della cpu) è perfetto

  • Marcy

    Farne un discorso di profitti non c’entra niente, perché è evidente che fanno questa mossa perché pensano che puntare alla qualità possa premiare, dapprima sul piano della maggiore soddisfazione dei clienti e poi su quello dei profitti, certo, nel lungo periodo.”

    Centra eccome..dal mio punto di vista,apple si è seduta troppo tempo sugli allori,trascurando col tempo l’ottimizzazione (forza trainante di ios) con poco sviluppo/qualità,che l’utente di vecchia data si era affezionato e apple contraddistinta dalla concorrenza.
    Ora,ovvio che apple si debba dare una svegliata,in quanto(come hai scritto),se l’utente è soddisfatto,possa premiare e posso dire che,le 200/300€ di differenza dalla concorrenza,siano soldi spesi bene e con criterio di logica…cosa che per ora non posso dire/fare.

  • Riccardo Petrocchi

    Sul mio 6s quando avevo la 9.3 ero contento come un bambino con le caramelle ahahahah. Bei ricordi..

  • FrancescoRenzo

    Sono fortunato. Ho due iPad e non ho mai avuto nessuna delle problematiche che hai citato.