Apple collaborerà con il Malala Fund per sostenere l’istruzione delle donne nei paesi in difficoltà

Apple ha avviato una collaborazione con il Malala Fund per sostenere l’istruzione delle ragazze nei paesi più poveri o in difficoltà.

Il Malala Fund ha l’obiettivo di aiutare le ragazze dei paesi in via di sviluppo ad avere un’istruzione di qualità. Grazie all’aiuto di Apple, il fondo prevede di raddoppiare il numero di sovvenzioni tramite la sua rete Gulmakai e di avviare nuovi programmi di finanziamento in India e America Latina. Lo scopo è estendere l’istruzione secondaria a più di 100.000 ragazze. Apple aiuterà il fondo non solo con sovvenzioni economiche, ma anche con la fornitura di dispositivi tecnologici e personale specializzato.

Riteniamo che l’istruzione sia una grande forza di equalizzazione e condividiamo l’impegno del Malala Fund nell’aiutare tutte le ragazze in difficoltà che vogliono accedere alle scuole secondarie” ha affermato il CEO di Apple Tim Cook. “Il fondo può essere considerato un coraggioso difensore dell’uguaglianza, per questo siamo onorati di dare il nostro contributo e di estendere quanto di buono fatto fino ad oggi in tutto il mondo”. 

Attualmente, il Malala Fund opera in Pakistan, Afghanistan, India, Nigeria e nei paesi dove ci sono rifugiati siriani, come il Libano e la Giordania. Con l’aiuto di Apple, il programma sarà esteso anche in America Latina.

Apple aiuterà il Malala Fund anche a cambiare le dimensioni della propria organizzazione supportandola con la tecnologia, i programmi di studio e la ricerca verso i cambiamenti delle politiche necessari per aiutare le ragazze ovunque a frequentare la scuola e completare la propria istruzione

Il fondo è stato creato da Malala Yousafzai e da suo padre. Nel 2012, i talebani cercarono di assassinare Yousafzai quando aveva solo 15 anni, perchè la ragazza aveva cercato di ottenere l’accesso alle scuole e ad una buona istruzione. Yousafzai sopravvisse miracolosamente a un colpo di pistola alla testa mentre stava tornando a casa su un normale scuolabus. Da allora, Yousafzai ha continuato a difendere sempre di più l’accesso delle ragazze all’istruzione. Nel 2014, Malala Yousafzai è diventata la più giovane vincitrice del premio Nobel per la pace.

Il mio sogno è che ogni ragazza scelga il proprio futuro“, ha detto Yousafzai in un comunicato stampa. “Attraverso le sue innovazioni e la filantropia, Apple ha contribuito a istruire e responsabilizzare le persone in tutto il mondo. Sono grato che Apple riconosca il valore di investire sulle donne e che si unisca al Fondo Malala nella lotta per garantire che tutte le ragazze possano imparare senza paura “.

Dal 2013, il Malala Fund ha collaborato con altre organizzazioni, con il settore privato e con i governi di tutto il mondo per rendere realtà il diritto di ogni ragazza a 12 anni di istruzione gratuita, sicura e di qualità. Il Gulmakai Network del Fondo attualmente supporta programmi in Afghanistan, Pakistan, Libano, Turchia e Nigeria.
Si stima che 130 milioni di ragazze non frequentino la scuola, per questo l’importanza del loro lavoro è sempre più essenziale.

Apple iPhone 14 Plus in pre-ordine su

News