Apple pubblica il report annuale sulla diversità nel posto di lavoro

Apple ha pubblicato il suo report annuale dedicato alla diversità sul posto di lavoro, il primo da quando Denise Young Smith è VP of Inclusion and Diversity dell’azienda.

In questo report, Apple mette in evidenza i punti chiave nella gestione della diversità sul posto di lavoro, confrontando i dati con quelli degli ultimi tre anni.

I dati aggiornati mostrano un aumento del 2% di donne a livello globale rispetto al 2014, con il sesso maschile che rappresenta ancora il 68% di tutti i dipendenti Apple. Questa percentuale è rimasta invariata rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda i dipendenti “non-bianchi”, la percentuale è del 46% negli Stati Uniti, in aumento dell’1% rispetto al 2014 e del 2% rispetto ad un anno fa.

Apple rileva poi che le donne rappresentano il 29% delle posizioni di leadership in azienda. Apple fa anche presente che, da luglio 2016 a luglio 2017, metà dei nuovi assunti negli Stati Uniti erano rappresentati da gruppi storicamente poco rappresentati nel settore tech: donne, neri, ispanici, nativi americani e nativi hawaiani e di altre isole del Pacifico.

Nel comunicato, Apple si dice orgogliosa di questi risultati, ammettendo però che c’è ancora molto lavoro da fare.

HotAcquista iPhone 15 su Amazon!
News