Come prepararsi a iOS 11

iOS 11 sta per arrivare ed è giunto il momento di preparare il tuo iPhone in vista di questo update molto importante. Eco tutti i passaggi da seguire prima di installare iOS 11.

 

Posso aggiornare ad iOS 11?

iOS 11 può essere installato sui seguenti iPhone:

  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 5s

iPad:

  • iPad Pro da 12,9 pollici (seconda generazione)
  • iPad Pro da 10,5 pollici
  • iPad Pro (9,7 pollici)
  • iPad Air 2
  • iPad Air
  • iPad (quinta generazione)
  • iPad mini 4
  • iPad mini 3
  • iPad mini 2

E sui seguenti iPod touch:

  • iPod Touch di sesta generazione

Liberare spazio

iOS 11 è un major update, e quindi è richiesto un certo spazio libero per l’installazione. Fortunatamente, Apple ha limitato di molto lo spazio richiesto dai vari sistemi operativi, ma tenetevi pronti a cancellare qualcosa se sul vostro iPhone lo spazio disponibile è molto limitato. Via OTA, la richiesta in termini di GB è più alta, mentre se procedete con il download e l’installazione tramite iTunes, servirà molto meno spazio.

Se è necessario liberare spazio, eseguite prima un backup e poi procedete sincronizzando le vostre foto e i video su Photo per Mac o su PC tramite iTunes. A questo punto, cancellate foto e video che non volete conservare sull’iPhone. Controllate anche le app, disinstallando tutte quelle che utilizzate di meno.

Se volete maggiori info su come liberare spazio su iPhone, allora vi consigliamo di leggere questa guida.

Le app a 32-bit

Per quanto riguarda propriamente le app, non dimenticare che iOS 11 sospende il supporto per le app a 32-bit. Questo significa che tutte le applicazioni non aggiornate a 64-bit non potranno essere lanciate su iPhone e iPad con iOS 11.

iOS 11 è quindi il primo sistema operativo Apple ad abbandonare definitivamente questo supporto per le vecchie app, anche per spingere gli sviluppatori ad aggiornare quei titoli che non supportano ancora i processori a 64-bit. Le app più interessate da questo mancato aggiornamento sono soprattutto i giochi, visto che quelli più datati non vengono aggiornati da tempo anche se continuano ad essere scaricati e giocati dagli utenti.

Tradotto in termini pratici, con iOS 11 le app più vecchie non potranno essere più utilizzate su iPhone fin quando non saranno aggiornate con compatibilità 64-bit.

Chi ha iOS 10 può verificare la presenza di app a 32-bit sul proprio iPhone andando in Impostazioni > Generali > Info > Applicazioni. Da qui è presente l’elenco delle app che non sono state ancora aggiornate a 64-bit e che non funzioneranno su iOS 11.

Backup

Prima di procedere con l’installazione di iOS 11, eseguite sempre un backup del vostro iPhone. Potete farlo direttamente su iPhone via iCloud,  dalle impostazioni del vostro dispositivo (Impostazioni -> iCloud -> Backup), oppure tramite iTunes collegando l’iPhone al computer e cliccando su File -> Dispositivi -> Esegui Backup. Da iTunes, effettuando una semplice sincronizzazione avvierete anche il backup.

Installazione

Potete installare iOS 11 in due modi: direttamente dal dispositivo, andando in Impostazioni -> Generali -> Aggiornamento Software e cliccando su “Installa Ora”, oppure collegando l’iPhone ad iTunes e cliccando su “Verifica Aggiornamenti” (solitamente, però, una volta collegato il dispositivo apparirà il messaggio automatico che vi informerà sulla presenza di iOS 11).

Quando posso installare iOS 11?

iOS 11 sarà disponibile dal 19 settembre, indicativamente intorno alle 19.

Guide