POS obbligatorio, a settembre nuovo decreto legge con sanzioni per chi non si adegua

08 agosto 2017 di Luca Ansevini

Nonostante negli ultimi mesi l’utilizzo della moneta elettronica in Italia sia cresciuto notevolmente, grazie anche alla maggiore semplificazione con sistemi quali Apple Pay e carte contactless, il nostro paese si ritrova ancora ad essere fanalino di coda in Europa nonostante un incremento nell’ultimo anno del 12% di dispositivi POS installati nei vari esercizi commerciali italiani.

Nell’ottica di diffondere maggiormente il pagamento elettronico ed allo stesso tempo contrastare l’evasione fiscale il governo, nella figura del vice ministro dell’economia Luigi Casero, sta pensando ad un decreto legge che introdurrà una sanzione di 30 euro verso tutti quegli esercizi commerciali che ancora non saranno in regola con l’adozione del POS.

Questo decreto andrebbe quindi a dare seguito alla legge di stabilità del 2016 che già ha sancito l’obbligo di accettare i pagamenti con moneta elettronica per tutti gli importi pari o superiori a 5 euro, ma che ancora non prevede sanzioni in caso l’esercente sia sprovvisto di POS o si rifiuti di accettare il metodo di pagamento da noi scelto. Il decreto dovrebbe andare inoltre ad introdurre un sistema di sgravi fiscali per i contribuenti, incentivandoli all’adozione della moneta elettronica al posto del contante.

E’ bene precisare che alcune categorie di esercenti potrebbero rimanere fuori da tale decreto ed allo stesso tempo sarà predisposto dal governo un tavolo di confronto sia con i commercianti che con gli istituti di credito, al fine di ridurre i pesanti costi sulle spalle dei commercianti e favorire la diffusione di un sistema che ad oggi ha incontrato proprio nei costi di gestione e nelle commissioni il muro più difficile da abbattere.

Il governo ha come obiettivo quello di introdurre questo nuovo decreto il mese prossimo, con entrata in vigore prevista già entro la fine dello stesso mese di settembre. Che impressione vi siete fatti su questa manovra?

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.